Domenica 13 Giugno20:36:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riminese 16enne posta video di insulti ai Carabinieri sui social, denunciato

Attualità Rimini | 12:31 - 08 Maggio 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Era già stato identificato per il possesso di uno storditore elettrico 'Taser'. Un 16enne riminese, studente, ha pubblicato il verbale di identificazione stilato dai carabinieri sui social accompagnato da un brano musicale dal testo sfrontato e insulti ai carabinieri. Come riportano Corriere di Romagna e Il Resto del Carlino, tutto è cominciato qualche giorno fa con un controllo nella frazione di Viserba di Rimini da parte di una pattuglia dei carabinieri, dopo che un cittadino aveva segnalato a la presenza di giovanissimi che imperversano nella zona. Al loro arrivo sul posto i militari hanno disperso un quartetto di ragazzini uno dei quali, scappando, ha gettato dietro una siepe un 'Taser', una pistola ad impulsi elettrici, potenzialmente pericolosa. Risaliti all'identità del giovane i carabinieri lo hanno raggiunto a casa dove si trova anche il padre e dove è stato stilato il verbale di identificazione legato al possesso del dissuasore elettrico. A seguito della visita degli agenti il ragazzino ha pensato di creare una storia su Instagram postando il suo verbale di identificazione, accompagnato da insulti ai carabinieri sulle note di un brano rap. Una sorta di vendetta che non è passata inosservata agli uomini dell'Arma. Ora il 16enne, già indagato per l'ipotesi di reato di porto abusivo di arma, rischia un procedimento per vilipendio nei confronti dei Carabinieri.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >