Sabato 15 Maggio19:59:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Santarcangelo: rateizzazione debiti verso il comune, approvata norma per facilitarla

La modifica al regolamento votata dal consiglio comunale

Attualità Santarcangelo di Romagna | 14:04 - 30 Aprile 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Il Consiglio comunale di Santarcangelo convocato ieri (giovedì 29 aprile) si è aperto con una comunicazione dell'assessore al Bilancio Emanuele Zangoli in merito a un prelievo di 27.000 euro dal fondo di riserva, con cui sono state reintegrate le risorse impiegate per l'acquisto di dispositivi per la didattica a distanza e strumenti per la connettività a favore delle scuole.

Esauriti i preliminari di seduta, l’assessore Zangoli ha presentato la modifica al Regolamento generale delle entrate tributarie ed extratributarie comunali. Il provvedimento eleva da 13.000 a 25.000 euro la soglia che rende necessaria la presentazione di una fideiussione per ottenere la rateizzazione dei debiti tributari con l'Amministrazione comunale: una forma di aiuto soprattutto agli operatori economici, ha detto in sostanza Zangoli, in un momento particolarmente difficile. La delibera è stata approvata con il voto favorevole della maggioranza (Partito Democratico, Più Santarcangelo, PenSa-Una Mano per Santarcangelo) e l'astensione dell'opposizione (Un Bene in Comune, Lega Salvini premier Romagna).

L’assessore alla Pianificazione urbanistica, Filippo Sacchetti, ha illustrato invece la proposta di variante urbanistica con apposizione del vincolo preordinato all’esproprio nell’ambito del procedimento di approvazione del progetto definitivo di adeguamento della fognatura mista in via della Pace. L'intervento che sarà realizzato da Atersir per mezzo di Hera – ha spiegato Sacchetti – è atteso da quando gli eventi alluvionali del febbraio 2015 in via Contea e nelle vie limitrofe misero in luce criticità idrauliche per risolvere le quali è stato elaborato questo progetto: l'opera prevede infatti il rifacimento della conduttura di circa 400 metri che da via della Pace e via Saturno si collega a quella presente tra via Celletta dell'olio e via Berlinguer. La delibera è stata approvata con il voto favorevole della maggioranza e l'astensione dell'opposizione.

A seguire l’assessore a Scuola e servizi educativi, Angela Garattoni, ha presentato l’integrazione della convenzione per la gestione in forma associata della Comunità educativa territoriale, che vede l'ingresso del Comune di Verucchio accanto alle Amministrazioni di Santarcangelo e Poggio Torriana, nonché un rinnovo della convenzione stessa fino al 31 dicembre 2024. Il rientro di Verucchio, ha detto in sostanza l'assessore Garattoni, testimonia la volontà dei tre Comuni della bassa Valmarecchia di lavorare insieme sulle linee di azione della Cet, centro di servizio per la didattica, la formazione permanente del personale scolastico, la cura del rapporto tra scuole e territorio, compreso il sistema integrato 0-6 e con particolare attenzione per la didattica inclusiva. Storicamente la Cet – che può avvalersi di risorse per circa 13.000 euro, di cui 7.000 stanziati da Santarcangelo – si è distinta per la qualità della propria offerta formativa, realizzata con operatori qualificati del settore in collaborazione con le Università, che negli anni ha prodotto anche un ricco archivio disponibile presso la biblioteca Baldini. La delibera è stata approvata con il voto favorevole della maggioranza, il voto contrario dei consiglieri Domenico Samorani (Un Bene in Comune) e Gabriele Stanchini (Lega Salvini premier Romagna), mentre si sono astenuti Barnaba Borghini e Jenny Dolci (Un Bene in Comune).

L’assessore ai Servizi demografici e al welfare, Danilo Rinaldi, ha illustrato il rinnovo della convenzione per il servizio associato di statistica presso l’Unione di Comuni. Un servizio coordinato dal Comune di Casteldelci, che la Giunta dell'Unione ha ritenuto di continuare a gestire in forma associata per il prossimo triennio anche per introitare i contributi previsti dallo Stato. La delibera è stata approvata con il voto favorevole della maggioranza e quello contrario dell'opposizione.

L'assessore Rinaldi ha presentato anche l’ordine del giorno della Giunta comunale per una legge nazionale sulla non autosufficienza. Ringraziando le organizzazioni sindacali che hanno proposto l’iniziativa in diversi Comuni e sottolineando la necessità di una legge nazionale per garantire equità di trattamento su tutto il territorio italiano, l’assessore ha delineato lo scenario attuale per quanto riguarda il sostegno alla non autosufficienza. Nel 2020 per l’Emilia-Romagna lo Stato ha stanziato 55,4 milioni di euro, che la Regione integra con ulteriori 448 milioni. I fondi – che per il Distretto socio-sanitario di Rimini Nord ammontano a circa 23 milioni di euro – vanno a implementare le risorse impiegate dai singoli Comuni per i servizi territoriali dedicati a persone disabili e anziani non autosufficienti. L'odg è stato approvato dal Consiglio all'unanimità.

Tra le due mozioni all'ordine del giorno proposte dal gruppo Lega Salvini premier Romagna, quella per la messa in sicurezza del lago presente all’interno del parco “Baden Powell” – presentata dal consigliere Gabriele Stanchini – è stata respinta con i voti contrari della maggioranza e quelli favorevoli dell'opposizione.

Rinviata invece alla prima seduta utile per l'assenza della proponente (consigliera Jennifer Serra) la mozione per la pubblicizzazione del 5 per mille a favore del Comune di Santarcangelo da destinare ai servizi sociali.

Approvata infine la mozione proposta dai consiglieri Tiziano Corbelli (Più Santarcangelo), Paola Donini (Partito Democratico) e Patrick Francesco Wild (PenSa-Una Mano per Santarcangelo) per il superamento delle disuguaglianze e del digital divide, con il voto favorevole della maggioranza, l'astensione di Un Bene in Comune e il voto contrario del gruppo Lega Salvini premier Romagna.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >