Giovedý 13 Maggio10:32:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, 54 milioni in due anni per scuole e viabilità. Si parte dalla sp107 di Novafeltria

Si tratta per la maggior parte di contributi statali

Attualità Rimini | 12:30 - 30 Aprile 2021 Il ponte sulla strada provinciale 107 tra Novafeltria e Maiolo Il ponte sulla strada provinciale 107 tra Novafeltria e Maiolo.

Cinquantaquattro milioni di euro in due anni per l'edilizia scolastica e la viabilità della provincia di Rimini. Soddisfatto il presidente Riziero Santi, che in attesa dei fondi del Recovery Plan per l'Italia, con i tecnici della Provincia ha aggiornato il quadro dei fondi disponibili, attraverso gli ultimi contributi erogati dallo Stato, mettendo dunque a punto la programmazione sugli interventi per scuole e viabilità, dopo anni in cui lo Stato ha tolto molte risorse alle Province: "Da due anni lo Stato ci toglie 12,5 milioni di euro in termini di trasferimenti, ma abbiamo toccato anche oltre 20 milioni di taglio dei trasferimenti nel 2016 e nel 2017, con le conseguenze sull’edilizia scolastica e la rete viaria che tutti conosciamo", spiega Santi. I cinquantaquattro milioni sono frutto per l'80% da contributi statali, 20% di risorse di bilancio. 

LA RIPARTIZIONE 22.610.008 euro per l’edilizia scolastica, di cui 6.135.846 euro per nuove scuole, 2.808.361 euro per manutenzione e 13.666.645 euro destinati ad interventi per la sicurezza antisismica. Tra gli interventi principali il completamento della palestra del Valgimigli, nuove aule al Centro studi Colonnella, laboratori al Tonino Guerra di Novafeltria, i lavori di manutenzione all’Alberti e al Marco Polo, gli adeguamenti sismici degli istituti Alberti, Einstein. Savioli e Valturio. 

VIABILITA' 32.279.769 euro, le risorse per la manutenzione stradale, di cui 20.643.894 euro per i ponti, 815.000 euro per le frane e 10.820.875 euro per la manutenzione. "Mi riferisco, fra gli altri, agli interventi per ponte Verucchio e per i ponti sulle SSPP 76, 107, 69bis e 49.  Sui ponti, in particolare, ho maturato una precisa convinzione che è quella di procedere sì con gli interventi di emergenza ma allo stesso tempo di cambiare passo puntando alla realizzazione di interventi di demolizione e ricostruzione ex novo delle infrastrutture ormai vecchie", spiega Santi. Si partirà con la 107 a Novafeltria, la 76 a Casteldelci e la 69 a Sant’Agata Feltria, con risorse già programmate per il triennio 2021/2023. "Già questo su scuole e strade e ponti, con il budget aggiornato, mi pare sia un programma di investimenti molto ambizioso, necessario e impegnativo. Non sappiamo ancora quando arriveranno le risorse dell’Europa e in quale ammontare, auspicabilmente insieme al supporto tecnico preconizzato dal presidente del Consiglio. Quel che mi sento di poter garantire è che la Provincia, grazie al lavoro quotidiano con le amministrazioni comunali, sa dove intervenire ed è pronta a cogliere le opportunità che si presenteranno", chiosa Santi.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >