Sabato 15 Maggio18:54:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio, Carnesecchi si racconta alla Gazzetta: "Iniziai al Bellariva, da centrocampista"

Il portiere rivelazione della Serie B: "La parata alla Spagna mi ha cambiato la vita"

Sport Rimini | 10:21 - 30 Aprile 2021 Carnesecchi con la maglia della Cremonese (foto dalla pagina Facebook del club) Carnesecchi con la maglia della Cremonese (foto dalla pagina Facebook del club).

Il portiere riminese Marco Carnesecchi, 20 anni, si racconta alla Gazzetta dello Sport. Tra i migliori portieri della Serie B, definisce la doppia parata nella sfida di Under 21 tra Italia e Spagna "La parata dell'orgoglio italiano". Nella gara, terminata 0-0, l'estremo difensore riminese si è opposto in tuffo al tiro di Pipa, per poi togliere da sotto la traversa l'immediato tap-in di Puado. "Quella parata ha confermato il momento positivo: per 4 gare non ho preso gol". Carnesecchi è concentrato sul finale di campionato (la Cremonese è a +6 sulla zona playout e a -6 dalla zona playoff) e non pensa al futuro prossimo. Sulla possibilità di giocare in A, con l'Atalanta o con un altro club, spiega: "Non voglio affrettare i tempi. Mi manca ancora qualcosa, ho bisogno di crescere. Non mi sento pronto". Nell'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport racconta i suoi inizi da centrocampista: "da bambino al Bellariva: un giorno serviva un portiere per la partitella, sono andato in porta per caso e non sono più uscito. Mi diverte ancora giocare fuori". E svela un piccolo segreto: il giovane portiere fa la doccia con i guanti.  "Il modo migliore per tenerli puliti. Ma poi per lavarmi li tolgo".

 

< Articolo precedente Articolo successivo >