Luned́ 10 Maggio06:30:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ville e auto lusso sequestrati a un 50enne nomade, sigilli dei beni anche a Rimini

Acquistati grazie a furti e truffe, ha accertato l'indagine della Polizia

Cronaca Rimini | 15:03 - 28 Aprile 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Una villa di lusso di oltre 400 metri quadrati con piscina, auto, terreni, vigneti e immobili tra le province di Reggio Emilia e Rimini. Sono i beni del valore complessivo di un milione di euro sequestrati dalla Polizia  a un 50enne pregiudicato - un cittadino italiano, nomade di origine sinti - stanziato da anni nel Reggiano. Il provvedimento - volto alla confisca dei beni - è stato emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Bologna il 21 aprile, accogliendo le richieste avanzate dal questore di Reggio Emilia, Giuseppe Ferrari. Le analisi patrimoniali - che hanno ricostruito 25 anni di vita - hanno dimostrato come gli esigui redditi percepiti dalle poche attività lecite intraprese e dal suo nucleo familiare non erano sufficienti ad assicurare un livello di vita di pura sussistenza. Da qui l'ipotesi che le sue attività illecite sarebbero già iniziate nei primi anni '90. Gli uomini della divisione anticrimine di Reggio Emilia, partiti da una recente condanna per furto, hanno riscontrato le diverse condanne per reati contro il patrimonio (furti in abitazione e truffe) con transazioni bancarie, acquisto di beni senza le necessarie coperture di denaro e incroci mirati con altri soggetti pregiudicati. Inoltre, il conferimento dei beni come proprietà ai figli - non gravati da precedenti penali significativi - sarebbe stato solo un espediente per realizzare un'intestazione fittizia e sottrarli ad eventuali provvedimenti. L'uomo è attualmente agli arresti domiciliari per furto.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >