Giovedì 13 Maggio05:05:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid: Emilia Romagna si prepara a tornare gialla, l'annuncio di Bonaccini

L'ufficialità arriverà nella giornata di domani (venerdì 23 aprile)

Attualità Rimini | 15:23 - 22 Aprile 2021 Stefano Bonaccini ospite a Radio Bruno Stefano Bonaccini ospite a Radio Bruno.


Da lunedì prossimo, 26 aprile, anche l’Emilia-Romagna diventerà finalmente gialla. Lo ha anticipato ai microfoni di Radio Bruno il Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, questa mattina (giovedì 22 aprile) ospite in diretta a Bruno Mattina: “Domani si esprime il comitato tecnico scientifico sulla base dei dati che vengono consegnati settimanalmente e dunque l’ufficialità ci sarà solo domani ma posso già dire come tutto porti a credere che l’Emilia-Romagna diventi zona gialla da lunedì 26 aprile”, ha evidenziato, chiedendo però a icittadini un atteggiamento cauto per vie delle varianti. 

Ad ogni modo, sulla base del calo dei contagi e dell’avanzamento della campagna vaccinale,  da lunedì 26 aprile si tornerà in zoan gialla; alcune attività riapriranno, anche se sta sollevando molte polemiche il nodo del coprifuoco, confermato dal Governo alle 22.00: “Tutto è perfettibile, – ha precisato – ma la cosa importante è che da lunedì 26 aprile si torna a fare sport all’aperto di squadra, di contatto, individuale. Riaprono i ristoranti all’aperto, non solo a pranzo ma anche a cena, da metà maggio si potrà tornare a fare attività sportiva nelle piscine all’aperto, ripartono gli spettacoli, i teatri, i cinema, anche la musica dal vivo, fino a 500 persone massimo al chiuso, mille persone all’aperto, dal primo giugno prendono il via eventi e competizioni sportive. Io sono tra quelli che aveva detto che forse era meglio portare il coprifuoco alle 23.00, così come sostengo si possa anticipare l’apertura di terme o parchi tematici, se le cose andranno meglio, e dei ristoranti al chiuso”

 

< Articolo precedente Articolo successivo >