Martedý 11 Maggio22:57:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Incidente in scooter, tutti tifano Debora. Il fratello: "Tira fuori tutta la tua tigna"

La riminese è sedata in seguito allo scontro avvenuto venerdì sera in via Montescudo

Cronaca Rimini | 08:25 - 19 Aprile 2021 L'incidente in via Montescudo L'incidente in via Montescudo.

"E' il momento di tirare fuori la tigna"  queste le parole del fratello di Debora Meluzzi, coinvolta in un grave incidente venerdì pomeriggio in via Montescudo. L'invito è rivolto alla sorella, ricoverata in condizioni stabili ma serie, all'ospedale Bufalini di Cesena. Denis, fratello di Debora, è quel "Monomela", ciclista famoso per le sue imprese in sella ad un monociclo. "Devi tirare fuori tutta la tigna e lottare. Il babbo, la mamma, io e tutti quanti siamo con te" sono le accorate parole del fratello. Debora lavora a Riccione in una scuola dopo essersi laureata a Padova. "Era rientrata in Romagna dall'autunno scorso" racconta Denis "Anche lei è appassionata di sport non comuni: pratica infatti lo slacklining, uno sport dove si cammina su una fune in equilibrio. Mentre il mio è uno sport di resistenza nel suo ogni volta si fanno i conti con il coraggio".

Un coraggio che ora sono in tanti a dare tramite social, nella pagina di Denis Meluzzi, a sostegno della 26enne. Tutti stretti attorno alla famiglia con l'invito a non mollare "Tornerai più forte di prima", "Un abbraccio enorme", "Tieni duro", "la forza ce l'avete nel Dna"; sono solo alcuni dei messaggi sulla bacheca di "Monomela". Il grave incidente si è verificato venerdì 16 verso le 22. Lo scooter Scarabeo sul quale viaggiava Debora stava percorrendo via Montescudo ed era in posizione per svoltare a sinistra in via Taro, a pochi metri da casa sua. L'auto, guidata da una ragazza, ha centrato in pieno lo scooter trascinandolo per venti metri. Debora è stata sbalzata facendo altri 5 metri circa di volo. La giovane è stata subito trasportata al Bufalini di Cesena dove si trova ora in rianimazione. Non è più in coma farmacologico, viene tenuta sedata e ha dato piccole risposte ad alcuni stimoli. "La strada è lunga" dice Denis "speriamo solo sia una questione di tempo e che riavremo presto Debora con noi".

< Articolo precedente Articolo successivo >