Sabato 15 Maggio14:28:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Porto di Rimini, via libera alle "case galleggianti" come alloggio

Potranno essere ospitate fino a 120, il 30 per cento dei 400 posti barca attuali

Attualità Rimini | 05:38 - 18 Aprile 2021 House boat nel porto turistico di Rimini House boat nel porto turistico di Rimini.


A Rimini è pronto a partire il "Marina Resort", l'area dedicata alle House Boat per la vacanza. Barche che sono case galleggianti, molto radicate nel Nord Europa, dove sono utilizzate come residenze stabili. A Rimini saranno sei, destinate poi a diventare complessivamente 18 nel 2023. Ognuna potrà ospitare dalle 4 alle 6 persone. Il numero di House Boat difficilmente potrà togliere il sonno agli albergatori di Rimini, preoccupati per la concorrenza del "Marina Resort": "Indubbiamente grazie all'iva al 10% possiamo abbassare i prezzi dei nostri listini, ma gli albergatori non si devono preoccupare di niente. Già prima c'erano persone che arrivavano con le loro imbarcazioni, dormendo su di esse. Chi non ha la barca, potrà usare le nostre House Boat", spiega Giovanni Sorci, il direttore di "Marina Blu", la società che gestisce la Darsena e che, usando le parole dello stesso Sorci, "ha finalmente ricevuto la benedizione del Comune". Comune, Provincia e Soprintendenza hanno infatti espresso parere favorevole sul parziale cambio di destinazione d'uso da porto turistico a marina resort. In Darsena si era liberata una banchina da 25 posti barca in precedenza del gruppo Ferretti e ora è pronto a partire il progetto delle House Boat, già del 26 aprile: "Riceviamo in questo periodo 200 telefonate al giorno, con richieste di informazini, certamente non potremo accontentare tutti", spiega Sorci. La zona del "Marina Resort" è accessibile ai soli utenti e ogni casa è un'isola con accesso privato, dotata di tutti i comfort tecnologici, dalle soluzioni smart di controllo della temperatura a un sistema wi-fi di prim'ordine.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >