Luned́ 10 Maggio06:31:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Discoteche chiuse da un anno, Indino: "Locali non responsabili per i contagi"

Il presidente del Silb regionale invita il Ministro Speranza a riflettere e di confrontarsi con il sindacato

Attualità Rimini | 16:11 - 15 Aprile 2021 Discoteche chiuse da un anno, Indino: "Locali non responsabili per i contagi"


Intervistato da Bruno Vespa, nel programma "Porta a Porta", il ministro della salute Roberto Speranza ha definito "non prioritaria" la riapertura dei locali da ballo e delle discoteche, facendo poi riferimento a quanto avvenuto in Sardegna lo scorso agosto: "Abbiamo riaperto e il contagio è esploso". 

Gli risponde, con un videomessaggio, il presidente del Silb Emilia Romagna Gianni Indino: "300.000 famiglie che vivono di questo lavoro possono diventare una priorità", spiega. E sul caso discoteche-Sardegna, Indino evidenzia: "La Sardegna in queste settimane era zona bianca ed è tornata zona rossa. E le discoteche non sono state aperte in questo periodo".  Indino, a nome degli imprenditori che rappresenta come presidente regionale del sindacato, chiede che si programmi una data per la riapertura dei locali, partendo ovviamente da quelli all'aperto. 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >