Domenica 09 Maggio02:37:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini-Pro Livorno 4-1. Casolla: 'Prestazione di carattere'. Pupeschi: 'Siamo liberi mentalmente'

Il baby Pecci: 'Il fallo da rigore c'era, per fortuna ci ha pensato Ciccio. L'esterno? Posso farlo'

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 19:21 - 14 Aprile 2021 L'esultanza di Casolla. In gallery: Ricciardi, autore del secondo gol; Sambou; Scotti para il rigore a Rossi e viene abbracciato dai compagni. Ancora Scotti vola sul colpo di testa di Matteoli (foto Venturini) L'esultanza di Casolla. In gallery: Ricciardi, autore del secondo gol; Sambou; Scotti para il rigore a Rossi e viene abbracciato dai compagni. Ancora Scotti vola sul colpo di testa di Matteoli (foto Venturini).

Doppietta a Corticella, doppietta al Neri. E’ il gran momento di Francesco Casolla: “Sono contento, oggi abbiamo sfoderato una prestazione importante, di carattere perché siamo andati sotto dopo un minuto, e abbiamo reagito bene giocando bene. Stiamo attraversando un periodo ottimo. Le reti? Sto ritrovando il gol, spero di continuare a dare una mano alla squadra, La prima è nata da calcio d’angolo, la  palla è rimasta lì e io ne ho approfittato. Sulla seconda mi ha fatto un assist Pecci, ho calciato senza pensarci. Gli obiettivi? Guardare partita dopo partita e ripeter prestazioni come quella di oggi. Playoff? Se voi volete pensarci voi va bene, noi pensiamo partita dopo partita. Non ci resta che andare avanti su questa strada”.
Un altro attaccante, il baby Alessandro Pecci, schierato ancora come quinto di centrocampo, dice: “Non mi trovo così male, mi stanno dando tutti una mano a provare questa nuova posizione Lo posso fare tranquillamente, devo migliorare in fase difensiva”.
Il fallo da rigore c’era?
“Il fallo c’era, sono arrivato convinto di prendere la palla e l’avversario è stato bravo a mettere il piede davanti. Ho pagato anche un po’ di inesperienza. Ho ringraziato più volte Ciccio, che ha parato il tiro di Rossi. Ho chiesto scusa un sacco di volte a tutti perché mi sentivo in colpa. Poi mi sono riscattato con l’assist a Casolla. Alla fine sono contento soprattutto del risultato perché ci serviva”.
Dove si può guardare con tre recuperi da fare?
“Spero col tutto il cuore di arrivare a giocarci il primo posto fino alla fine. Adesso pensiamo al Fiorenzuola e poi alle altre, una per volta. Sotto questo aspetto la partita di domenica sarà fondamentale. Dobbiamo continuare a giocare e provare a vincerle tutte di qui alla fine”.
Il difensore Niccolò Pupeschi spiega l’azione della rete dello svantaggio: “Siamo stati un po’ leggerini nella circostanza, anche io potevo fare meglio potevo fare meglio. Sono però contento per com’è andata tutto il resto della gara in cui abbiamo affrontato un avversario con un tridente pericoloso. E’ stato bravo Scotti in un paio di occasioni, rigore a parte. Il Pro Livorno davanti aveva un tridente pericoloso. L’importante era il risultato, che ci permette di consolidare la posizione nei play off che non è scontata perché ci mancano undici partite. Viviamo alla giornata”.
Da quando il Rimini ha meno pressione i risultati stanno arrivando. “Dopo un periodo un po’ difficile in seguito al cambio di allenatore, col primo posto che via via si è allontanato e che comunque a tutt’oggi resta molto lontano, abbiamo detto: è inutile pensare in grande. Questo ci ha resi più sereni a livello mentale. Credo che anche il fatto di giocare ogni tre giorni ti liberi di più a livello mentale perché non hai il tempo di gioire o di fasciarti la testa. Ti fa giocare più spensierato perché c’è subito dopo un’altra partita da affrontare”.
 

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >