Luned́ 17 Maggio10:56:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ginnastica artistica femminile, campionati nazionali: sesto posto per Riccione che rimane in A2

Un piccolo rammarico per quel 1,25 che ha separato la squadra dalla quinta posizione che sarebbe valsa i playoff per la massima serie

Sport Riccione | 12:32 - 13 Aprile 2021 La squadra femminile con gli allenatori La squadra femminile con gli allenatori.

Obiettivo raggiunto per Asd Ginnastica Riccione, che nell’anno dell’esordio conquista una meritatissima salvezza in A2 con la squadra GAF. A Napoli, nella terza prova di campionato, le atlete della Ginnastica Riccione hanno chiuso al sesto posto con l’ottimo punteggio di 141,650 che  sommato alla prova di Ancona, fa un punteggio totale di 284.000 e permette a Riccione di festeggiare la permanenza in serie A2, chiudendo il campionato al 6° posto della classifica su 12 squadre partecipanti. Una gioia immensa, ma anche un piccolo rammarico per quel 1,25 che ha separato la squadra  dalla quinta posizione che sarebbe valsa i playoff per la massima serie. 
La squadra femminile di A2 si è dimostrata dunque più forte delle avversità, compreso il Covid che ha costretto Riccione a saltare la seconda tappa di campionato a Siena. Poco importa, perché la classifica assoluta ha comunque sorriso alle ragazze allenate dal tecnico federale Nataliia Komarynska (all’esordio in Italia dopo le esperienze in Ucraina) e dal giovane tecnico riccionese Lorenzo Mulitze, anche lui alla prima da tecnico in serie A.

“Siamo molto felici perché abbiamo centrato il nostro obiettivo stagionale – dice il presidente dell’Asd Ginnastica Riccione, Francesco Poesio -. Certo, abbiamo sfiorato di un nulla i playoff al primo anno in categoria e centrarli sarebbe stata la ciliegina sulla torta, ma non possiamo certo lamentarci del nostro 6° posto. Eravamo al primo anno, a causa del Covid non ci siamo potuti allenare con continuità in quest’ultimo periodo e abbiamo anche dovuto saltare la gara di Siena, quindi va benissimo così. Ottimo il lavoro dei tecnici e delle ragazze, che hanno dimostrato di avere grandi attributi, una determinazione fuori dal comune e una grande voglia di centrare l’obiettivo, doti che hanno permesso loro di andare oltre le difficoltà. Un plauso particolare per questa prova di Napoli ad Aurora Pilolla, che si è trasferita l’anno scorso a Riccione da Reggio Emilia e all’esordio in A2 ha fatto registrare un  buon punteggio alle parallele (10.200) nonostante un infortunio che l’ha costretta ad un mese di stop. Molto bene anche l’altra giovanissima del gruppo, Adriana Poesio, con un 11.000 al volteggio e un 10.500 alla trave dopo la precedente prestazione di Ancona (11.550): le nostre due 13enni hanno fatto tanta esperienza che servirà per il prossimo campionato. Sara Camba ha portato a casa un ottimo corpo libero e soprattutto un eccellente esercizio alla trave (12.250). Anche Caterina Cereghetti, la nostra punta di diamante, ha migliorato le prestazioni con un 11.400 alle parallele e un 12,550 alla trave oltre ad un super volteggio (13,200). Sofia Solari si è distinta al volteggio (13.150), così come Beatrice Volpato al corpo libero (11.500). Peccato per il forfait di Aurora Simonini, atleta in prestito dalla Brixia, che ha dovuto rinunciare alla gara di Napoli perché ancora positiva al Covid e che avrebbe sicuramente fatto la differenza. Possiamo comunque essere tutti soddisfatti e orgogliosi per quanto fatto”.

La Ginnastica Riccione ora si concentra sui prossimi appuntamenti: “Abbiamo 6 mesi di tempo per lavorare con le atlete Gold per il Campionato individuale che si disputerà da ottobre a dicembre – spiega il presidente Poesio - attraverso due prove regionali, una di Zona Tecnica e poi la finale a Civitavecchia. Nel frattempo, a luglio, tiferemo tutti per la nostra Caterina Cereghetti al Campionato Italiano Assoluto di Napoli. Sarà un’estate calda, in cui ci prepareremo a fare il salto di qualità. A febbraio ci affacceremo nuovamente al campionato di Serie A2 con l’obiettivo di migliorare la nostra posizione di classifica rispetto a questo primo anno in categoria”.

“Sono davvero soddisfatta e orgogliosa per questo 6° posto – dice l’allenatrice Nataliia Komarynska – e onorata di avere potuto preparare queste atlete per un campionato impegnativo come la A2, dimostrando che Riccione può competere con le migliori. Sono arrivata a gennaio e per me è stata un’autentica full immersion, ma queste soddisfazioni ripagano di ogni fatica. Qui a Riccione ho trovato un ambiente ideale e ragazze con tanta voglia di imparare. Sono sicura che queste atlete ci daranno ancora tante gioie. Ora ci rimetteremo subito al lavoro per preparare i prossimi appuntamenti”.

< Articolo precedente Articolo successivo >