Sabato 15 Maggio13:12:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La fortezza di San Leo si illumina: spunta un grande sì alla donazione degli organi

L'iniziativa dell'Aido in occasione della Giornata nazionale della donazione degli organi

Attualità San Leo | 13:03 - 11 Aprile 2021 La fortezza di San Leo illuminata con il "sì" alla donazione degli organi La fortezza di San Leo illuminata con il "sì" alla donazione degli organi.

La fortezza di San Leo illuminata con il logo dell'Aido, l'associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule. Una lodevole iniziativa, voluta da Aido Provincia di Rimini e Aido gruppo intercomunale Alta Valmarecchia, e che ha trovato l'adesione dell'amministrazione comunale leontina, in occasione della "Giornata nazionale della donazione degli organi", celebrata oggi (domenica 11 aprile). Per sette giorni la fortezza di San Leo sarà illuminata con un grande "sì", un "sì" che rappresenta la scelta di ogni cittadino, il proprio consenso favorevole alla donazione degli organi; un singolo "sì" che può salvare sette persone. "Per molte persone il trapianto è l'unica speranza alla vita - spiega Lia Blatti, presidente Aido gruppo intercomunale Alta Valmarecchia - io stessa sono una delle fortunate sette persone che sono rinate grazie al sì alla donazione degli organi". Informazioni sulle modalità con cui prestare il proprio consenso alla donazione di organi sono presenti sul sito dell'Aido. Un ringraziamento finale, dall'Aido, per l'amministrazione comunale di San Leo: "Sia io che il presidente Aido Rimini , Riccardo Arpaia ci teniamo a ringraziare tutta l'amministrazione comunale e il sindaco di San Leo, Leonardo Bindi, per la sensibilità e l'aiuto nelle varie iniziative per divulgare questo importantissimo messaggio della donazione degli organi".


 

< Articolo precedente Articolo successivo >