Luned́ 17 Maggio12:22:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid: critiche a iniziativa Riviera Sicura. "E' pubblicità riprovevole, tutti gli alberghi sono sicuri"

VisitRimini e FederAlberghi: "controproducente per la reputazione della destinazione"

Attualità Rimini | 14:31 - 10 Aprile 2021 Riviera di Rimini Riviera di Rimini.


Gli operatori di VisitRimini e Federalberghi Rimini criticano in una nota congiunta l'iniziativa Riviera Sicura, presentata come "una serie di misure anti Covid per far trascorrere ai turisti una vacanza in totale sicurezza e senza timori". Ma questo, ribattono VisitRimini e Federalberghi Rimini, è  già implicito per la vacanza a Rimini, con il rispetto dei protocolli di sicurezza, ombrelloni posizionati a distanza sulle spiagge, ma non solo: "l’ampliamento dei dehor dei ristoranti, la consegna dei pasti in spiaggia fino a tardi, le piste ciclabili che favoriscono la mobilità dolce e sicura, le numerosissime attività all’aperto e soprattutto l’incessante attenzione alla sicurezza da parte di tutti gli operatori turistici, che già nel 2020 ha valso a Rimini il titolo di destinazione balneare sicura (secondo la ricerca effettuata dall’Osservatorio Italiano Jfc sulle destinazioni balneari per il 2020) saranno garantiti anche nella stagione 2021". L'iniziativa di alcune strutture ricettive (circa 200, ad oggi), descritta "come aggregazione temporanea di strutture ricettive che autocertificano comportamenti virtuosi" è vista come una fuga in avanti, in quanto tutti gli alberghi di Rimini devono rispettare rigorosamente un protocollo sanitario. Per questo, l'iniziativa, viene valutata "controproducente per la reputazione della destinazione". Una sorta di pubblicità indiretta, ma, lamentano VisitRimini e Federalberghi Rimini, "utilizzare il tema della sicurezza e della salute a scopo pubblicitario, oltre ad essere dannoso, è eticamente riprovevole, perché fa leva su un valore, quello della sicurezza, che è di tutti".

 

< Articolo precedente Articolo successivo >