Sabato 15 Maggio19:49:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Emilia Romagna torna in zona arancione da lunedì. Potranno riaprire negozi, parrucchieri ed estetisti

Serrande ancora chiuse per bar e ristoranti che potranno fare solo asporto e delivery

Attualità Emilia Romagna | 21:41 - 09 Aprile 2021 L'Emilia-Romagna torna in zona arancione dopo circa un mese di restrizioni da zona rossa L'Emilia-Romagna torna in zona arancione dopo circa un mese di restrizioni da zona rossa.

Da lunedì l'Emilia-Romagna torna in zona arancione dopo circa un mese di restrizioni da zona rossa prima per alcune province e poi dal 15 marzo per tutta la regione. Potranno riaprire negozi, parrucchieri ed estetisti, torneranno sui banchi anche gli studenti di seconda e terza media e gli alunni delle scuole superiori, in presenza al 50%. Serrande ancora chiuse per bar e ristoranti che potranno fare solo asporto e delivery. Oggi in regione si registra un nuovo aumento dei casi giornalieri di coronavirus ma i ricoveri continuano a calare. A Bologna e Ferrara la visita del commissario all'emergenza, generale Francesco Paolo Figliuolo, che loda il sistema vaccinale emiliano. Il passaggio in arancione per l'Emilia-Romagna, non scontato, già da lunedì prossimo, è stato deciso a seguito del calo dell'indice Rt, che misura la trasmissibilità dei contagi, passato a 0,81, nonostante nella settimana scorsa i parametri dell'incidenza e dei ricoveri in terapia intensiva fossero ancora al di sopra della soglia di allarme. Reparti che progressivamente si stanno alleggerendo anche se con numeri ancora importanti. Ad oggi nelle terapie intensive della regione ci sono 343 pazienti, nove in meno rispetto a ieri, e nei reparti Covid si è scesi sotto i 3mila (2.917, -134). I contagi giornalieri fanno invece registrare un aumento, quasi a quota 1.500 su circa 27mila tamponi. Modena e Bologna ancora le province più colpite, tra l'altro con un focolaio scoppiato nell'ospedale di Sassuolo. Altre 36 le vittime in regione, fra cui una donna di 49 anni nel Reggiano. Prosegue la campagna vaccinale: in totale - alle 18 - sono state somministrate 1.085.638 dosi, di cui 20.849 oggi. Le persone immunizzate con due dosi sono quasi 335mila. Oltre 750mila i cittadini emiliano-romagnoli che hanno ricevuto almeno una dose. "Questa regione è veramente a posto. Ieri e l'altro ieri ha fatto oltre 30.000 vaccinazioni e quindi è sopra il target settimanale". La soddisfazione arriva dal generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l'emergenza, che oggi insieme al capo della Protezione civile Francesco Curcio ha visitato l'hub vaccinale in Fiera a Bologna e poi a Ferrara. Proprio nella città estense oggi sono partite anche le prime somministrazioni nell'ambito della sperimentazione di fase 2 del vaccino italiano ReiThera. Oltre 400 sono le candidature di volontari arrivate all'Aou di Ferrara. Per ora sono 20 quelli arruolati. A Bologna invece si sperimenta una "novità assoluta", ovvero le prime vaccinazioni "bike-through": le persone arrivano al centro vaccinale in bicicletta, vengono vaccinate, attendono i 15 minuti e poi ripartono in sella. L'iniziativa entrerà a regime nei prossimi giorni ed è rivolta a particolari categorie di persone con patologie, come i diabetici.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >