Luned́ 19 Aprile06:22:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il belvedere di Talamello intitolato a Don Armando: il suo ricordo splende ancora

Il sindaco Novelli: "L'emergenza Covid ha bloccato tutto"

Attualità Talamello | 07:06 - 04 Aprile 2021 Don Armando Evangelisti Don Armando Evangelisti.


Il 26 marzo 2021 avrebbe compiuto 87 anni Don Armando Evangelisti, storico parrocco di Talamello. La sua scomparsa, avvenuta a inizio 2019, non ha cancellato il ricordo e l'affetto dei suoi parrocchiani e concittadini, degli studenti, ora uomini e donne adulti, che hanno seguito le lezioni di storia e italiano nel periodo in cui insegnava presso il liceo Einaudi di Novafeltria, oggi Istituto Statale Tonino Guerra. Don Armando manca alla comunità, mancano i suoi modi talvolta un po' burberi da buon padre di famiglia che ama i suoi figli. Il parrocco d'altro canto si era speso tantissimo per i giovani del suo paese. 

Nei giorni scorsi, sui social, in diversi hanno speso parole sincere per ricordarlo il giorno del suo compleanno. A Don Armando sarà intitolata la terrazza del Belvedere a Talamello, a fianco della Chiesa, un angolo incantevole dal quale è possibile ammirare lo splendido panorama dell'Alta Valmarecchia e quel cielo che rappresenta l'infinito, quel trascendentale verso il quale è spinto l'animo umano anche del non credente, perché ispirato da quella forza benefica che è l'amore e l'amore è appunto il cardine del pensiero "del più grande rivoluzionario della storia", citando De André, cioé Gesù Cristo. I cittadini di Talamello sono da mesi in attesa di questo simbolico riconoscimento a Don Armando: la precedente amministrazione comunale ha deliberato l'intitolazione della piazzetta, un provvedimento che ha trovato il pieno appoggio anche dell'attuale amministrazione e del sindaco Pasquale Novelli, ma la pandemia ha bloccato tutto. "Fare una cerimonia per così dire monca, senza la partecipazione della popolazione, non ci sembra adeguato", spiega il primo cittadino. Servirà ancora un po' di pazienza, ma l'emergenze terminerà e la terrazza del Belvedere potrà tornare ad ospitare eventi come le sagre autunnali e "Welcome to the 50's", riempiendosi di quei giovani per i quali Don Armando si è speso, con grande zelo, nei quasi 30 anni del suo sacerdozio a Talamello.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >