Domenica 11 Aprile16:18:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Finto operaio cerca di rubare su un furgone: scoperto, minaccia tutti col taglierino

E' successo a Rimini: in manette un 53enne tunisino dedito ai furti di biciclette e attrezzi da lavoro

Cronaca Rimini | 13:52 - 02 Aprile 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Momenti di concitazione ieri (giovedì 1 aprile) intorno alle 12 in via IX Febbraio a Rimini, all'intersezione con via Flaminia. Un 53enne tunisino, dedito a furti di biciclette e attrezzi da lavoro, solito a mischiarsi , come modus operandi, con gli operai indossando il gilet arancione, ha tentato il furto all'interno di un furgone di due operai, accortisi però che l'uomo stesse cercando di portare via un trapano. E' nata una colluttazione e, secondo quanto riferito dagli operai alla Polizia, il 53enne ha prima finto un malore, sdraiandosi a terra, poi ha estratto dalla tasca del gilet un taglierino. Ha prima cercato di colpire i due operai, cercando di fuggire con il trapano, poi, bloccato una seconda volta, li ha minacciati, fino a quando l'arrivo della Polizia lo ha spinto a desistere dai suoi propositi. E' stato arrestato per le ipotesi di reato di rapina impropria e denunciato per possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli, porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere, ma anche per ricettazione: sul portapacchi della bicicletta del 53enne la Polizia ha trovato un sacco nero in cellophane con all’interno, celata, una cassetta di attrezzi, un flessibile e un paio di scarpe da carpentiere.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >