Sabato 17 Aprile12:30:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Genitorialità e disagio giovanile, due incontri a Bellaria con la Prof. Mariagrazia Contini

"Tessere relazioni" in streaming giovedì 8 e 15 aprile alle 20.45

Attualità Bellaria Igea Marina | 11:45 - 02 Aprile 2021 Assessore alla Scuola Adele Ceccarelli Assessore alla Scuola Adele Ceccarelli.

Il Centro per le famiglie “Giovanni Paolo II” di Bellaria Igea Marina sarà protagonista nelle prossime settimane di un’iniziativa forte rivolta alla genitorialità e al contrasto del disagio giovanile: lo farà attraverso le attività che alimentano il nuovo progetto dal nome “Tessere relazioni. Incontri di storie e di immagini”.

Nel concreto, “Tessere relazioni” prevede due incontri online con la Prof.ssa Mariagrazia Contini, già docente di pedagogia all'Università degli Studi di Bologna, programmati per giovedì 8 e giovedì 15 aprile (ore 20.45); entrambi, preceduti dalla messa a disposizione di altrettanti documentari, realizzati dalla stessa Prof.ssa Contini e visibili gratuitamente in streaming. L’alto valore pedagogico è dato proprio dall’approccio ‘nuovo’ promosso dai documentari, costruiti attorno alle parole dei bambini e dei ragazzi intervistati.

L’incontro dell’8 aprile è intitolato “Corpi bambini. Sprechi d'infanzie” e potrà essere seguito secondo le modalità che, dal 6 aprile, verranno indicate sulla home page del sito istituzionale. Incontro anticipato da omonimo documentario già caricato sulla piattaforma Vimeo e raggiungibile sempre consultando l’home page del sito internet comunale. Analoghe modalità interesseranno il secondo incontro online programmato per il 15 aprile, dal titolo “Non più/non ancora. Ritratti di preadolescenti”; anticipato da omonimo documentario messo a disposizione dal 9 al 15 aprile.
 
“Un progetto che ‘viene da lontano’ e trova radici nel lavoro avviato da prima in sede di commissione consigliare e proseguito poi con la creazione di un tavolo permanente incentrato sul tema del disagio giovanile e sul sostegno ai genitori”, spiega l’Assessore alla Scuola Adele Ceccarelli. “Un tavolo a cui siedono al fianco dell’Amministrazione, realtà associative, mondo scolastico e Azienda Usl: secondo un approccio fatto di rigore e competenza, ma anche di sussidiarietà e collaborazione con il terzo settore. Sullo sfondo”, continua, “lo studio di buone pratiche per affrontare i problemi del tutto particolari imposti dalle restrizioni, dalla didattica a distanza e dalla vita sociale sui generis di questo momento storico: con la consapevolezza tuttavia che certi temi prescindano dalla pandemia e che anche un domani non bisognerà abbassare la guardia. D’altra parte merita di essere sottolineato”, sottolinea, “come lo stesso Centro per le Famiglie e le professionalità che vi sono coinvolte, anche in questo periodo stiano continuando a lavorare proponendo contenuti, auspicando di poter tornare presto alle attività in presenza.”
 

< Articolo precedente Articolo successivo >