Mercoledė 14 Aprile04:52:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini-Mezzolara 2-1. Mastronicola: 'Abbiamo sofferto, il nostro carattere ha avuto la meglio'

Il tecnico guarda l'aspetto positivo. 'Cerchiamo di risalire la classifica il più possibile'

Sport Rimini | 18:42 - 01 Aprile 2021 Vuthaj esulta dopo il gol. In gallery Sambou, l'esultanza della panchina biancorossa, Nigretti, un'uscita di Scotti e il gol di Sala (Fotoservizio Venturini) Vuthaj esulta dopo il gol. In gallery Sambou, l'esultanza della panchina biancorossa, Nigretti, un'uscita di Scotti e il gol di Sala (Fotoservizio Venturini).

Il Rimini infila un altro risultato utile (tre vittorie ed un pareggio) e sale al sesto posto della classifica con 33 punti (quattro gare da recuperare), Un successo che pareva facile dopo l’avvio scoppiettante (2-0) e che invece si è rivelato sofferto dopo la rete del 2-1 del Mezzolara che fino al 90' ha tenuto aperto il match.
“E’ vero, è stata una partita sofferta, in alcune situazioni anche troppo, però questo fa parte di questo percorso di crescita che i ragazzi stanno affrontando - dice il tecnico - . Alla fine la nostra voglia di vincere, il carattere ci ha permesso di portare casa i tre punti. La prima metà del primo tempo l’abbiamo giocata bene, abbiamo segnato due reti, alcune situazioni avremmo potuto sfruttarle meglio così come gestire meglio il ritorno del Mezzolara”.
Pensavate che magari il match fosse chiuso?
“La mia squadra non è abituata a staccare la spina, merito del Mezzolara che ci ha costretto a fare cose che lucidamente avremmo potitto fare meglio. Comunque alla fine il risultato è quello che conta più di tutti”.
Quale può essere l’obiettivo del Rimini?
“Noi giochiamo partita per partita, senza fare calcoli, senza pensare a nulla. L’obiettivo a lungo termine può essere la conferma, la chiamata di una squadra di categoria superiore o con ambizioni maggiori, un contratto più importante. Sono questi gli obiettivi. Il primo posto è troppo lontano, cerchiamo però di risalire il più possibile”-
Sull’altra sponda mister Eugenio Togni, allenatore del Mezzolara, spiega: “Il nostro campionato è un po’ surreale: prima del focolaio del covid che ha coinvolto 12 giocatori e ci ha costretto allo stop eravamo all’ottavo posto. Alla ripresa abbiamo trovato difficoltà, è come ripartire da zero, e mi mancano anche giocatori infortunati. Abbiamo affrontato squadre di rango, il Rimini è una di queste e sta vivendo il suo miglior momento. Abbiamo 15 partite e adesso speriamo di mantenere questo equilibrio che abbiamo mantenuto oggi perché non era facile, sotto 0-2 dopo dieci minuti. Abbiamo reagito, abbiamo cercato di fare quello che abbiamo provato in questi giorni nonostanmte avessi un centrocampista che giocava attaccante”.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >