Luned́ 12 Aprile03:13:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Commercianti Santarcangelo, "Vogliamo riaprire". Il sindaco: "Da noi sostegno economico"

Il primo cittadino elenca tutte le misure assunte dall'amministrazione per sostenere le imprese

Attualità Santarcangelo di Romagna | 15:56 - 30 Marzo 2021 Alice Parma, sindaco di Santarcangelo Alice Parma, sindaco di Santarcangelo.

Il sindaco di Santarcangelo Alice Parma interviene sull'iniziativa di  Confesercenti, Cna, Confartigianato, Confcommercio e Città Viva: l'affissione di un cartello, nelle attività aderenti, con l'appello "Vogliamo riaprire ora o non riapriremo mai più", evidenziando che si tratta di un "grido d'allarme che non può, né deve rimanere inascoltato". Ma le misure restrittive restano "necessarie", sottolinea.

Il primo cittadino elenca tutte le misure assunte dall'amministrazione per sostenere le imprese: 330.000 euro di contributi a fondo perduto per le imprese per gli anni 2020 e 2021 (il secondo bando è in arrivo); per i lavoratori occasionali e stagionali, dopo i 30.000 euro stanziati nel 2020, sono in arrivo altre misure di sostegno "in accordo con le organizzazioni sindacali, nell’ambito del confronto già avviato dalla Provincia di Rimini nella cornice del Patto per il lavoro e il clima della Regione Emilia-Romagna". Per le utenze non domestiche è allo studio una nuvoa riduzione della tassa rifiuti, "dopo che la decurtazione della quota variabile applicata nel 2020 ha consentito alle attività rimaste chiuse di risparmiare dal 16% al 25%, per un totale di circa 200.000 euro".

Rilevante è anche la proroga al 30 giugno 2021 varata dal governo, attraverso il decreto sostegno, dell’esenzione dal pagamento del canone per l’occupazione di suolo pubblico per tutti i pubblici esercizi (bar, ristoranti, alberghi, ecc). "Come già accaduto nel 2020 l’amministrazione comunale allargherà tale esenzione anche alle attività di artigianato di servizio (piadinerie, rosticcerie, gelaterie, ecc) impiegando risorse proprie. Questo senza dimenticare che i termini di pagamento delle imposte e tasse comunali sono tutti slittati a fine 2021", evidenzia la Parma. 

L'amministrazione comunale, infine, guarda anche al post pandemia, annunciando un nuovo incontro con le associazioni di categoria per definire altre misure di intervento. 


 

< Articolo precedente Articolo successivo >