Domenica 11 Aprile14:21:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Spaccio di droga nelle camere da parte degli ospiti: hotel di Rimini chiuso 15 giorni

La struttura a Rimini Sud fu oggetto di un blitz della Polizia Municipale, all'interno fu trovata droga

Cronaca Rimini | 13:59 - 27 Marzo 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Licenza sospesa per quindici giorni al titolare di un albergo di Rimini Sud, a seguito del blitz operato dalla Polizia Municipale lo scorso 18 marzo, che portò al rinvenimento di piccoli quantitativi di stupefacenti in tre camere (due occupate da ospiti) e nel vano caldaia. Il provvedimento, ex art. 100 del Tulps, è stato notificato questa mattina (sabato 27 marzo) dalla Polizia. Secondo gli inquirenti, nella struttura ricettiva alcuni degli ospiti svolgevano attività di spaccio, provvedendo anche al confezionamento delle dosi all'interno delle camere. Dagli accertamenti è risultato inoltre che all'interno dell'hotel si trovavano 17 persone non registrate nell'apposito portale alloggiati, sottratte quindi ad ogni controllo dell’autorità di Pubblica Sicurezza, e anche due clandestini oggetto di successiva espulsione ed accompagnamento coatto presso un centro di permanenza. "A seguito delle indagini svolte, lo stato di abiezione della struttura ricettiva in questione, è apparso riconducibile alla gestione del locale stesso, tollerante di fatto verso episodi e situazioni che costituiscono motivi di grave pregiudizio al mantenimento dell’ordine e sicurezza pubblica", si legge nel provvedimento adottato dal Questore di Rimini. 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >