Marted́ 13 Aprile01:40:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il mondo della cultura e dello spettacolo di nuovo in piazza a Rimini

Sabato 27 marzo, giornata Mondiale del Teatro, incontro alle 1130 in piazza Cavour

Attualità Rimini | 12:09 - 25 Marzo 2021 Piazza Cavour Piazza Cavour.

Il 23 febbraio scorso, ad un anno esatto dal blocco totale del mondo dello spettacolo e della cultura causato dalla pandemia, anche Rimini ha partecipato alla Manifestazione Nazionale dei Lavoratori dello Spettacolo e della Cultura, portando il proprio presidio in Piazza Cavour in contemporanea con altre 20 piazze italiane.
  
A seguito della manifestazione riminese, si è reso fondamentale continuare sulla strada della mobilitazione, portando avanti le istanze nazionali e stimolando un prezioso confronto sulla situazione del nostro territorio, cogliendo anche lo spunto della candidatura di Rimini come Capitale della Cultura 2024.
Si è andata a costituire quindi la Rete PACS (Professionist* Arte Cultura Spettacolo)_Rimini, uno spazio indipendente, di discussione e confronto sulle tematiche culturali, aperto a tutti coloro che desiderano partecipare attivamente alla risoluzione delle urgenze lavorative di questi settori, tra i più colpiti a seguito della pandemia.

Il prossimo 27 marzo, in occasione della Giornata Mondiale del Teatro, insieme a numerosissime altre città in tutta Italia, Rete PACS_Rimini torna in piazza Cavour a Rimini alle ore 11.30 per rimarcare la forte necessità di far sentire la propria voce e per richiedere nuovamente la presa in carico - da parte delle istituzioni competenti - di diverse urgenze.


La Rete PACS_Rimini intende stimolare un confronto partendo dal nostro territorio con le sue specificità, promuovendo la Cultura e lo Spettacolo dal Vivo come comparti sui quali investire energie e capitali per portare i cittadini fuori dagli effetti post-pandemici che si stanno già evidenziando all'orizzonte, rigenerando il senso di comunità in senso virtuoso, stimolando l'esigenza di conoscenza e fruizione dell'immenso patrimonio culturale, favorendo opportunità economiche e occupazionali in settori che creano ricchezza, attivando nuove opportunità di coesione e di partecipazione sociale.


La piazza è autorizzata dalla Questura, quindi raggiungibile anche in zona rossa. Sull'autocertificazione e va indicato: "Partecipazione presidio statico consentito ai sensi del dpcm 3/11/2020 e dpcm 2/03/2021.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >