Lunedì 12 Aprile03:34:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Verucchio omaggia Dante Alighieri con un podcast

L'attore Silvio Castiglioni declamerà i versi della Divina Commedia

| 17:35 - 24 Marzo 2021

La voce dell’attore Silvio Castiglioni a declamare i versi del Canto V e del Canto XXVII dell’Inferno e le note della chitarra di Leonardo Galanti quale suggestivo sottofondo: è con un podcast firmato dalla regista Pj Gambioli visibile da domani alle 12 sulla pagina Facebook e sul sito ufficiale del Comune che Verucchio inizia simbolicamente il suo “Viaggio nella Commedia” nel 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri.

Lo fa simbolicamente il 25 marzo, data che gli studiosi riconoscono come inizio del viaggio nell’aldilà della Divina Commedia e che viene riconosciuta a livello nazionale come giornata dedicata al Sommo Poeta: il Dantedì. «Viaggio nella Commedia’ è il titolo che abbiamo scelto per il cartellone di iniziative in via di definizione che avranno per protagonista nei prossimi mesi la nostra cittadina. Abbiamo anche realizzato un logo ad hoc (nella copertina del podcast proposto con l’immagine del busto del Sommo Poeta che campeggia in Piazza Malatesta ai piedi del municipio) e quello che stiamo predisponendo è proprio un viaggio nel mondo dantesco attraverso una serie di tappe all’insegna delle emozioni e degli intrecci con la nostra cittadina. A partire da questa prima iniziativa: Dante cita i Malatesta tre volte nella Divina Commedia e la scelta è caduta sul Canto V, quello di Paolo e Francesca, e il XXVII, con il suo verso “E il Mastin Vecchio e il Nuovo da Verrucchio, che fecer di Montagna il mal governo, là dove soglion fan d'i denti succhio”, per i riferimenti diretti con la nostra Rocca non a caso scelta di recente dal regista Adolfo Conti per le riprese del docufilm per Rai 5 Gli occhi di Dante», spiega il sindaco Stefania Sabba.

«Stiamo inoltre coinvolgendo artisti del territorio e attività del borgo in un progetto focalizzato soprattutto sui mesi estivi che si articoli in Camminate, letture pubbliche, spettacoli, incontri con esperti, ricette e menu a tema che affondino le radici nelle tradizioni medievali e un particolare gioco didattico dedicato ai bambini, che facendo il verso al Gioco dell’Oca ribattezzeremo ‘Gioco del Loco’, attraverso cui raccontare loro fra un lancio di dado e l’altro la storia di Verucchio e dei suoi personaggi. Quelli cantati da Dante in primis», chiosa il primo cittadino Verucchiese.

< Articolo precedente Articolo successivo >