Mercoledý 21 Aprile21:02:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dalle colline al mare in bicicletta: continua il potenziamento della Bicipolitana

In dieci anni la rete ciclopedonale di Rimini cresce di 50 chilometri

Attualità Rimini | 14:51 - 22 Marzo 2021 Bicipolitana Bicipolitana.

Una rete di percorsi sicuri, quasi 130 chilometri di piste ciclabili per collegare l’intera città, per superare l’ostacolo rappresentato dalla Statale 16 e arrivare in bici dai colli al mare. Sono tanti gli interventi in corso o pronti a partire destinati ad ampliare e a rendere più efficiente i collegamenti ciclopedonali tra i diversi ambiti della città. Una rete cresciuta del 60% in nove anni e che nel 2021 arriverà a raggiungere i 129 chilometri di lunghezza, ben 50 km in più rispetto al 2011. Un dato che testimonia l’impegno dell’Amministrazione sulla promozione della mobilità sostenibile, anche raggiungendo i comparti urbani a monte della Statale 16, che rappresentava una delle principali fratture del territorio.  

“Una rete di collegamenti ciclabili sul territorio che potrà fare il salto di qualità con la realizzazione dei nuovi sottopassi ciclopedonali sulla Statale 16 in partenza nel 2021 – spiegano gli assessori alla mobilità e ai lavori pubblici Roberta Frisoni e Jamil Sadegholvaad - per mettere in connessione le zone di Villaggio I Maggio, via Montescudo, Grotta Rossa, via Covignano, con le zone a mare. Queste nuove infrastrutture, insieme ai lavori già realizzati e in corso sulle linee della Bicipolitana, consentiranno davvero di ‘abbattere il muro della Statale’ e di dare la possibilità a chiunque di arrivare camminando e pedalando in sicurezza dalle colline al mare”. 

IL NUOVO PONTE CICLOPEDONALE SUL DEVIATORE AUSA  

In questa direzione va il progetto di fattibilità approvato dalla Giunta comunale per la realizzazione del nuovo ponte ciclopedonale di collegamento tra le sponde destra e sinistra del deviatore Ausa, nella zona della Grotta Rossa. Il ponte consentirà il collegamento tra le sponde destra e sinistra parallelo alla Consolare Rimini-San Marino e agevolerà gli utenti che provenendo da Via della Gazzella dovranno proseguire il loro percorso lungo Via Pomposa. Il nuovo ponte ciclopedonale, finanziato per circa 500mila euro con risorse del Ministero delle infrastrutture, si integra con il percorso ciclabile naturalistico sugli argini destro e sinistro in corso di realizzazione: da Via del Capriolo si arriverà fino al ponte sulla Strada Statale 72, offrendo un collegamento ciclabile tra il quartiere residenziale della Grotta Rossa e la zona a mare della SS16 (Anello Verde, Centro Storico, Marina) superando la SS16 con il previsto sottopasso ciclopedonale, in carico a Società Autostrade nell’ambito delle opere compensative alla terza corsia. 

LE RETI DELLA BICIPOLITANA 

Il percorso lungo il Deviatore è un tassello della rete di percorsi ciclabili e ciclo-pedonali che formano la Bicipolitana: otto percorsi di attraversamento e un percorso ad anello – l’Anello verde – realizzati o in corso di completamento.
 

Viaggia in parallelo all’avanzamento del Parco del Mare la linea 1, che si sviluppa sul Lungomare. A nord i cantieri si completeranno a maggio, dotando quindi la costa da Rivabella a Torre Perdera di un lungomare rinnovato fruibile attraverso un percorso ciclopedonale in sicurezza. Lavori in corso anche sui tratti Tintori e Spadazzi del Parco del Mare Sud: completata la parte pedonale, entro la fine di maggio saranno realizzati anche i percorsi ciclabili separati. Già realizzata invece la ciclabile di via Coletti a San Giuliano: grazie alla separazione delle varie componenti di traffico e alla messa in sicurezza sugli attraversamenti pedonali e ciclabili, è stata migliorata la fruibilità di un tratto già molto frequentato da chi si sposta in bici, e in particolare modo da tanti studenti e ragazzi. La realizzazione di questa pista ciclabile consente la connessione con un importante linea della  Bicipolitana, l’Anello Verde. L’intervento sarà completato con opere complementari per migliorare la contestualizzazione della pista nel tessuto urbano e la comunicazione delle connessioni con le scuole.
 

La linea 2 della Bicipolitana connette Miramare e Viserba e rappresenta un asse prioritario per gli spostamenti sistematici casa-scuola e casa-lavoro. In particolare, il tratto tra Via Roma e Viale Settembrini permette lo scambio intermodale con la stazione ferroviaria e di giungere fino all’ospedale proseguendo su un itinerario ricco di servizi, funzioni e veloce per raggiungere le principali destinazioni. I cantieri saranno completati entro la primavera 2021.
 

La linea 3 comprende il tratto di ciclabile di Borgo San Giovanni, da Via XX Settembre all’Arco d’Augusto a Via Tripoli. È stata realizzata una pista ciclabile bidirezionale in sede propria posta sul lato mare della strada, mentre il marciapiede che era in uso promiscuo è stato dedicato al transito pedonale. L’intervento fa parte di un progetto più ampio di valorizzazione identitaria e storica del Borgo San Giovanni, che sarà completato a partire dalla primavera 2021. È invece in corso la messa in sicurezza della ciclabile sulla via Flaminia, proseguimento di via XX settembre: l’intervento consiste nella riqualificazione e messa in sicurezza dell’attuale percorso pedonale e ciclabile prevedendo in particolare interventi di riorganizzazione delle intersezioni a favore del flusso ciclabile e pedonale.

È stata infine inaugurata nel giugno scorso la nuova ciclabile di via Coriano, tratto della Linea 7 bis della Bicipolitana. L’infrastruttura permette di collegare il villaggio San Martino al centro storico di Rimini, anche in considerazione della futura realizzazione del sottopasso ciclabile e pedonale a superamento della strada Statale 16. 

< Articolo precedente Articolo successivo >