Marted́ 13 Aprile15:25:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Droga nell'hotel, l'albergatore respinge le accuse. "Non spaccio, droga abbandonata da altri"

E' l'avvocato dell'uomo ad evidenziare: quantitativi di droga irrisori abbandonati

Attualità Rimini | 17:43 - 18 Marzo 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Respinge le accuse l'albergatore riminese, indagato a seguito del blitz della Polizia Municipale nella sua struttura. L'uomo, difeso dall'avvocato Mirko Damasco, in particolar modo si dichiara assolutamente estraneo all'ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio. Il legale sottolinea che i quantitativi di stupefacenti rinvenuti sono irrisori ed evidenzia che si tratta di droga abbandonata, sia in una delle camere (la terza, quella non occupata da persone alloggiate), sia nel vano caldaie (dove la Polizia Municipale ha rinvenuto 0,5 grammi di marijuana). Relativamente alle sanzioni per la violazione delle norme anti Covid, l'avvocato Damasco evidenzia: "Per quanto concerne gli illeciti amministrativi il mio assistito ha riconosciuto il proprio errore ed è pronto a pagare le sanzioni e ovviamente a regolarizzarsi".

 

< Articolo precedente Articolo successivo >