Marted́ 13 Aprile12:05:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Scuola: Santarcangelo inventa l'aperitivo pedagogico online

"Un confronto e un sostegno reciproco particolarmente prezioso in questo momento", spiega l'amministrazione

Scuola Santarcangelo di Romagna | 13:15 - 18 Marzo 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


E' in programma venerdì 19 marzo, alle ore 18, un "aperitivo pedagogico" per i genitori dei bambini che frequentano i nidi d’infanzia comunali del comune di Santarcangelo. L’incontro organizzato dall'amministrazione comunale si terrà online sulla piattaforma Zoom e verrà condotto dalla dottoressa Debora Pau, coordinatrice pedagogica dei nidi d’infanzia comunali di Santarcangelo. "Sarà l’occasione per un confronto e un sostegno reciproco particolarmente prezioso in questo momento segnato dalla pandemia", spiega l'amministrazione comunale.

Nonostante la sospensione delle attività dei nidi d’infanzia a causa delle disposizioni igienico-sanitarie, le educatrici e la coordinatrice hanno infatti elaborato un progetto con l’obiettivo di mantenere un legame e un contatto con i bambini e le loro famiglie. “Attraverso questo progetto, l’Amministrazione comunale e le educatrici vogliono far sentire la propria vicinanza a genitori e bambini e mettersi in ascolto delle esigenze e delle difficoltà che possono nascere in questo momento così delicato e straordinario”, dichiara l’assessore ai Servizi educativi e scolastici Angela Garattoni.

Per partecipare all’incontro online in programma venerdì 19 marzo alle ore 18, i genitori dei bambini che frequentano i nidi “Rosaspina” e “Mongolfiera” potranno collegarsi alla piattaforma Zoom al seguente indirizzo: https://zoom.us/j/95713122876?pwd=c2JoM1ZUT2EwUzdBdUNzaXYycnM0dz09. “L’obiettivo è quello di creare una rete di sostegno e aiuto reciproco affinché all’isolamento – conclude l’assessore Garattoni – non faccia seguito la crescita di un sentimento individualista ma continui a restare ben saldo in tutti noi il valore della collettività, anche e soprattutto in relazione al mondo dell’educazione e della scuola".

 

< Articolo precedente Articolo successivo >