Sabato 17 Aprile14:15:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Chiusura piscina, Polisportiva Riccione al Comune: "Sbloccare subito i contributi"

Inviato il bilancio all'amministrazione comunale, che replica: "Polisportiva venuta a miti consigli"

Attualità Riccione | 14:27 - 17 Marzo 2021 La piscina esterna dello stadio del nuoto di Riccione La piscina esterna dello stadio del nuoto di Riccione.

La Asd Polisportiva Comunale Riccione comunica in una nota che questa mattina (mercoledì 17 marzo 2021) è stata inoltrata al Comune di Riccione la Due Diligence e Revisione dell’ultimo bilancio approvato dell’associazione. "Pur non risiedendo nessun obbligo a presentare tali atti all’amministrazione comunale, né all’interno del contratto di gestione dello Stadio del Nuoto, né in base alla normativa vigente, si è voluto in questo modo agevolare lo sblocco dei contributi di gestione dovuti dal concessionario pubblico e mai versati, le cui rate sono andate in scadenza a ottobre 2020 e febbraio 2021", spiega la dirigenza della Polisportiva in una nota.

Se, come dichiarato pubblicamente alla stampa dalla sindaca di Riccione, il Comune ha “dovuto provvedere a congelare il contributo comunque riconosciuto a favore della Polisportiva, fintanto che non saranno chiariti alcuni aspetti del bilancio della stessa”, l'auspicio della dirigenza è che il primo cittadino "tenga fede alle sue stesse parole sbloccando subito le somme dovute all’Asd Polisportiva Comunale Riccione quale concedente dell’impianto natatorio comunale, dimostrando coerenza con quanto pubblicamente affermato".

Nella nota, la dirigenza dell’Asd Polisportiva Comunale Riccione difende la propria gestione, effettuata "in completa trasparenza, con l'unico obiettivo di promuovere lo sport". Invitando ai soci che hanno dubbi a visionare il bilancio, nella note viene riportato uno stralcio dei giudizi redatti dal Revisore Ufficiale dei Conti (Ruc), Barbara Bonezzi: “La contabilità è correttamente tenuta e il bilancio è conforme alle norme che ne disciplinano i criteri di redazione. Esso pertanto è stato redatto con chiarezza e rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria ed il risultato economico dell’Asd Polisportiva Riccione” e ancora “i risultati storici dimostrano e confermano la capacità finanziaria e reddituale della struttura in esame”.

La dirigenza invita quindi il sindaco a sbloccare i contributi dovuti all’Asd Polisportiva Comunale Riccione per la gestione dell’impianto sportivo cittadino, "che si rendono più che mai vitali in questo lungo periodo di chiusura delle piscine al pubblico a causa della pandemia".

LA RISPOSTA DEL SINDACO: "POLISPORTIVA VENUTA A MITI CONSIGLI" Non si fa attendere la risposta del sindaco Renata Tosi, che in una nota spiega: "La Polisportiva è venuta a miti consigli, il Comune aveva ragione". Il riferimento è all'invio dei documenti da parte della Polisportiva: "come abbiamo sempre sostenuto, la trasparenza dei conti in una Asd è ancora importante quando ci sono in ballo soldi pubblici, cioè di tutti i cittadini e la gestione quindi di un importante impianto pubblico sostenuto, pagato e creato dalla comunità riccionese". Ora i documenti saranno vaglio del settore contabile e finanziario del Comune e del consulente legale, l'avvocato Carlo Rasia. "Un primo passo forse non esaustivo che però l'amministrazione apprezza e che speriamo si completi con risposte puntuali alle richieste che l'amministrazione ha avanzato e spiegato nella fittissima interlocuzione epistolare tra le parti", spiega il sindaco Tosi.

 



 

< Articolo precedente Articolo successivo >