Marted́ 13 Aprile11:51:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Novafeltria: non decolla la raccolta differenziata dei rifiuti. "Serve la raccolta porta a porta"

La nota di Federazione della Sinistra: "L'amministrazione comunale non ha innovato nulla"

Ambiente Novafeltria | 15:54 - 16 Marzo 2021 Cassonetti dell'immondizia in una traversa di corso Mazzini a Novafeltria Cassonetti dell'immondizia in una traversa di corso Mazzini a Novafeltria.

Federazione della Sinistra di Novafeltria chiede una svolta in tema di raccolta differenziata dei rifiuti. Come riportato in una nota, la percentuale di differenziata a Novafeltria è del circa 50%, molto sotto alla media provinciale e al 70%, il tetto  che doveva essere raggiunto, secondo indicazioni della regione Emilia Romagna, al 31 dicembre 2020. E' invece troppo elevato, 100 kg sopra la media nazionale, il quantitativo di rifiuti per abitante (600 kg). Federazione della Sinistra incolpa l'amministrazione comunale di non avere avuto "capacità di introdurre innovazione" nell'ambito della raccolta dei rifiuti e in particolare di non aver recepito le istanze di un comitato di cittadini che dal 2015 aveva chiesto l'introduzione della raccolta "porta a porta" e il principio di tariffazione dei rifiuti proporzionale alla produzione degli stessi. "La presenza del sub ambito e di una società in house, come la Montefeltro Servizi, rappresentano sicuramente un vantaggio per costruire, anzi per copiare, le buone pratiche in grado di assicurare almeno l'80 % di raccolta differenziata". Federazione della Sinistra cita Forlì: "nel 2015 si trovava nella stessa nostra situazione, oggi grazie al porta a porta ha raggiunto percentuali superiori all’80%, con punte in alcuni comuni del 90 % (dati 2019)".


 

< Articolo precedente Articolo successivo >