Sabato 17 Aprile08:38:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Morciano, una giornata dedicata all'arte di Umberto Boccioni

Venerdì 19 marzo alle 11 in diretta Facebook sulla pagina del Museo TMub

Eventi Morciano di Romagna | 11:30 - 15 Marzo 2021 Paola Dongu , Giuliano Cardellini e Adele Ceraudo, davanti al "Colpi d'Ala" di Arnaldo Pomodoro in Piazza Boccioni, a Morciano Paola Dongu , Giuliano Cardellini e Adele Ceraudo, davanti al "Colpi d'Ala" di Arnaldo Pomodoro in Piazza Boccioni, a Morciano.

Un incontro dedicato all'arte di Umberto Boccioni è in programma venerdì 19 marzo dalle 11 a Morciano nella sede del Museo in Via Pascoli 15. L'evento, nel rispetto delle norme di sicurezza, vedrà la partecipazione di persone provenienti da Morciano di Romagna e sarà trasmesso in diretta Facebook sulla pagina della Fondazione Boccioni.
Il programma prevede la partecipazione dell'artista Giuliano Cardellini che illustrerà e svelerà ulteriori aspetti legati a questo Museo. In particolare, descriverà le quattro pareti che saranno aperte alla fruibilità del pubblico, previa prenotazione. 
«È per me una immensa felicità contribuire  a creare una casa e far meglio conoscere questo incredibile artista, al quale mi sento profondamente legato, non solo perché è morcianese, ma anche e soprattutto perché è  grande fonte di ispirazione artistica – spiega Cardellini -.Da ragazzino la sua arte mi pareva irraggiungibile, complessa ed affascinante. Ora la sento più vicina, parte di me, ma sempre complessa ed affascinante. Amo Boccioni anche per tutto ciò che rappresenta: arte, ricerca, cultura, aggregazione, condivisione, partecipazione e, non ultima, rivoluzione. Ogni tanto rivoluzionare noi stessi è fondamentale. Ho compreso ciò anche grazie ad Umberto».
Sarà inoltre presente Maria Teresa Bigi, insegnante ed educatrice che leggerà  integralmente il 1° capitolo dal titolo: "Perché siamo Futuristi?" tratto dal libro "Pittura e scultura Futuriste" (Dinamismo plastico) di Umberto Boccioni. Orietta Binotti e Mayra Capelli infine, relazioneranno sulla struttura, in itinere, del Tour Boccioni, per scoprire  Boccioni e la Romagna.

Questa presentazione del "Tour Boccioni" fa seguito a quelle di martedì 9 febbraio e  venerdì 19 febbraio, che si sono svolte sempre nella sede del Museo T MUB, e sempre con la modalità della diretta Facebook sulla pagina della Fondazione Boccioni. 

La Fondazione sta organizzando (è già in fase avanzata) il "Tour Boccioni", con la titolare dell'agenzia  viaggi "La Galleria del Viaggiatore" di Morciano,  Orietta Binotti e con la collaborazione della ex titolare dell'agenzia di viaggio "Il Sogno nel Cassetto" Mayra Capelli, con lo scopo di far conoscere vita e opere di Boccioni e la Romagna.

Il T MUB è nato il 19 ottobre del 2020, a Morciano di Romagna. Si tratta del primo e unico museo internazionale temporaneo dedicato all'artista Umberto Boccioni (Reggio Calabria, 1882 – Verona 1916), in occasione del suo 138° Compleanno, con una prima presentazione avvenuta in diretta Facebook.

Ideato e promosso da Giuliano Cardellini, che da oltre trent'anni ha proposto la sua istituzione pubblica nel luogo di nascita dei genitori, per ora ancora inagibile, il museo privato realizza il desiderio del futurista Filippo Tommaso Marinetti che, dagli anni '30, voleva creare una raccolta museale dedicata all'amico. Il museo, per ora in una sede temporanea nell'attesa di trovare la sua sede definitiva nella casa natale dei genitori dell'artista, fa capo alla Fondazione Boccioni, costituita il 19 novembre del 2019 dai tre Fondatori: Cardellini, Alberto Dambruoso e Zuzanna Adamus. Il Presidente è Cardellini ed attuale vice presidente Beatrice Buscaroli.

Il Museo T MUB si finanzia con contributi pubblici e privati, adesioni alla Fondazione e donazioni.
Lo spazio temporaneo si propone di raccogliere e mostrare la documentazione relativa agli anni morcianesi e la famiglia boccioniana, anche grazie ad un concorso fotografico nazionale in via di definizione e una campagna di donazione libri e, nel contempo, di acquistare opere originali o riceverle in comodato d'uso promuovendo iniziative culturali periodiche volte a coinvolgere studiosi e artisti contemporanei.

< Articolo precedente Articolo successivo >