Domenica 05 Dicembre23:04:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Maltrattamenti ed estorsione verso i genitori, 14enne in carcere

Il ragazzino è stato fermato dai carabinieri dopo l’ennesima aggressione per ottenere i soldi per acquistare la droga

Cronaca Cattolica | 08:43 - 11 Marzo 2021 Intervento dei carabinieri, foto di repertorio Intervento dei carabinieri, foto di repertorio.

Da mesi un 14enne riminese seminava il terrore all’interno della sua famiglia (padre, madre e una sorella più giovane) rendendosi autore di maltrattamenti, minacce e richieste continue di denaro. Un comportamento deviante e pericoloso quello messo in atto dal ragazzino con problemi di tossicodipendenza. Dopo l'ennesima aggressione, i carabinieri hanno arrestato il 14enne, come responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, estorsione e danneggiamento e lo hanno condotto al carcere minorile di Bologna. In diverse occasioni non ha avuto problemi ad alzare le mani su mamma e papà. L'ultima sfuriata, qualche giorno fa davanti al rifiuto dei genitori alla richiesta di soldi. Una risposta che il giovane non aveva gradito, andando in escandescenze e distruggendo tutti gli arredi della casa: da qui la decisione dei genitori di denunciare il proprio figlio, sperando che possa redimersi.

< Articolo precedente Articolo successivo >