Mercoledý 01 Dicembre12:18:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Vaccini Covid: da lunedì 15 marzo al via prenotazioni per over 75

Per il mese di marzo è prevista la consegna di altre 620.000 dosi di vaccino per l'Emilia Romagna

Attualità Rimini | 13:57 - 09 Marzo 2021 Centro vaccinazione alla fiera di Rimini Centro vaccinazione alla fiera di Rimini.


Da lunedì 15 marzo partiranno le prenotazioni della vaccinazione degli over 75, circa 210.000 persone in tutta la regione. Nel contempo le Ausl contatteranno le persone con patologie gravi (circa 188.000 persone in tutta la regione) e quelle con malattie meno gravi, ma a rischio complicazioni in caso di infezione da nuovo coronavirus. Lo ha riferito l'assessore regionale alla sanità Raffaele Donini in assemblea legislativa. Per il mese di marzo è prevista la consegna di altre 620.000 dosi di vaccino per la nostra regione.  

COME PRENOTARE  Le persone tra i 75 e i 79 anni (circa 210mila persone, in tutta la regione) potranno prenotare da lunedì 15 marzo secondo i canali già noti. Dunque, recandosi agli sportelli dei Centri Unici di Prenotazione (Cup), o nelle farmacie che effettuano prenotazioni Cup; online attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), l’App ER Salute, il CupWeb (www.cupweb.it); oppure telefonando ai numeri previsti nella Usl di appartenenza per la prenotazione telefonica.

All’atto della prenotazione, al cittadino saranno comunicati la data, il luogo dove recarsi e tutte le ulteriori informazioni necessarie. Nel caso in cui si sia impossibilitati ad essere trasportati per effettuare la vaccinazione, ci si può rivolgere direttamente alla propria Azienda Usl. Per prenotarsi non serve la prescrizione medica: bastano i dati anagrafici - nome, cognome, data e comune di nascita - o, in alternativa, il codice fiscale.

Le persone “estremamente vulnerabili”, indipendentemente dall’età, saranno contattate e prese in carico direttamente dalle Aziende sanitarie di riferimento, e quindi non dovranno prenotare.

Si tratta di circa 740mila cittadini: tra questi vi sono anche ultra75enni, per cui il totale dei nuovi vaccinandi è minore rispetto alla somma di chi appartiene alle due categorie.

LA CAMPAGNA VACCINALE IN REGIONE Quasi 500mila (492.753) le somministrazioni di vaccino effettuate: 336.217 prima dose e 156.536 seconda dose, numero quest’ultimo che corrisponde alle persone già immunizzate. Per quanto riguarda il tipo di vaccino utilizzato, 433.694 sono somministrazioni Pfizer, 17.217 Moderna, 41.842 Astrazeneca, di cui 33.436 effettuate dai medici di medicina generale al personale scolastico. Ad oggi l’Emilia-Romagna è la regione che più ha vaccinato, assieme al Lazio, le persone più fragili o esposte, quindi gli over 80 e gli operatori sanitari. 

CAMPAGNA VACCINALE DISABILI IN STRUTTURE  Prosegue la campagna vaccinale nei confronti  dei pazienti disabili. Si sta concludendo la vaccinazione anti Covid-19 per tutti i soggetti disabili con gravi disabilità inseriti in strutture residenziali e al domicilio. Il numero totale dei pazienti seguiti a domicilio è di 2286 vaccinazioni su tutto il territorio dell’AUSL Romagna.

E’ inoltre in corso il piano vaccinale in favore degli operatori che lavorano nelle Strutture Residenziali e Semi-Residenziali per disabili. A partire dal 10 marzo prossimo verranno vaccinati anche i disabili inseriti in queste strutture sulla base di un piano Aziendale condiviso a livello territoriale con i  soggetti gestori e con le Associazioni del territorio che svolgono un importante ruolo nell’ambito della rete dei servizi. Il piano prevede che vengano vaccinati in struttura gli utenti ospiti di residenziali e semi-residenziali, mentre per i Gruppi Appartamento e Centro Socio-Occupazionali verranno indicati dei punti vaccinali dedicati. In tutta l’Azienda USL della Romagna tale bacino di persone con disabilità inserite in strutture residenziali o che frequentano centri diurni ammonta a oltre 2300 unità. Il termine previsto è fine marzo. 

Infine l’Azienda sta raccordandosi con gli enti locali per raccogliere gli elenchi delle persone con disabilità, in carico ai servizi socio-sanitari e con interventi al domicilio,  la cui vaccinazione è prevista nelle giornate dal 19 al 21 marzo in punti territoriali individuati.



 

< Articolo precedente Articolo successivo >