Mercoledý 14 Aprile02:44:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Otto marzo: fondi regionali per sostegno a imprenditoria femminile 

Diversi i progetti in campo sociale e lavorativo

Attualità Emilia Romagna | 14:36 - 08 Marzo 2021 Imprenditoria femminile Imprenditoria femminile.

Dai centri antiviolenza, al sostegno all'imprenditoria femminile con fondi ad hoc, ai servizi attivi per il lavoro. L'impegno della Regione Emilia-Romagna per le pari opportunità e il miglioramento delle condizioni delle donne si snoda su più fronti. Il nuovo Patto per il lavoro e il clima individua come centrale il superamento del divario che esiste tra uomini e donne in campo lavorativo, sia in termini di accesso, che di reddito e carriera. Sul territorio è attiva una rete di 21 centri antiviolenza, 41 case rifugio e 16 centri per uomini maltrattanti. Diversi i progetti in campo sociale e lavorativo. Dagli interventi per sostenere l'autonomia abitativa delle donne vittime di violenza - oltre 650mila euro per il biennio 2021-2022 - ai 42 progetti finanziati con un milione per favorire l'inserimento femminile nel mondo del lavoro e la conciliazione dei tempi di cura. L'imprenditoria femminile è sostenuta dal Fondo Starter, grazie al quale nel 2020 sono stati erogati oltre 4,6 milioni a 83 imprese femminili, e dal Fondo Microcredito, che ha assegnato 1,2 milioni a 59 tra imprese e professioniste femminili.

< Articolo precedente Articolo successivo >