Domenica 18 Aprile20:54:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid Riccione: escono dal Comune in scooter, bloccati 20 minorenni

Sanzionato anche il titolare di un bar che dopo le 18 continuava a servire i clienti sia all'interno che all'esterno del locale

Cronaca Riccione | 14:29 - 08 Marzo 2021 Servizi di controllo rafforzati a Riccione in vista della "zona rossa" in vigore da oggi, lunedì 8 marzo Servizi di controllo rafforzati a Riccione in vista della "zona rossa" in vigore da oggi, lunedì 8 marzo.

Servizi di controllo rafforzati sabato e domenica a Riccione in vista della "zona rossa" in vigore da oggi, lunedì 8 marzo. Nel corso di questi controlli, effettuati soprattutto ai confini del territorio comunale, sabato pomeriggio la polizia locale di Riccione ha intercettato un gruppo di una ventina di minorenni in scooter provenienti da Misano e diretti a Riccione. I ragazzi sono stati fermati prima dell'ingresso nel territorio comunale ed è stato spiegato loro il divieto di oltrepassare il confine del Comune di residenza. Durante il servizio di controllo, la polizia locale ha multato uno dei minorenni che si trovava già nel territorio del Comune di Riccione perché viaggiava in sella a un ciclomotore senza assicurazione e senza patentino. 

La polizia locale, sempre durante un servizio mirato al rispetto della normativa Covid, ha sanzionato il titolare di un bar che dopo le 18 continuava a servire i clienti sia all'interno che all'esterno del pubblico esercizio. 

Inoltre durante il weekend, la polizia locale di Riccione, insieme ai militari della locale Compagnia dei carabinieri, sono stati impegnati in un servizio di controllo delle normative sul contenimento della diffusione della pandemia nelle principali via del centro. Pattuglie di carabinieri e agenti della polizia municipale, sia a piedi che punti di sosta in auto di pattuglie, hanno vigilato sui viali di maggiore affluenza e nei luoghi a rischio di assembramento di viale Ceccarini, viale Dante e il porto. 
 

"La "zona rossa" oramai è entrata in vigore e, nonostante dopo un anno ci attendevamo dalla Regione una campagna vaccinale efficiente ad evitare nuovi sacrifici per la comunità, siamo comunque convinti che le regole vanno sempre e comunque rispettate. Ringrazio quindi la polizia locale e i carabinieri - ha detto l'assessore alla Sicurezza, Elena Raffaelli - per il costante impegno che dimostrano ogni giorno nel rendere sicura la nostra città. In fatto di sicurezza nell'estate 2021 come è stato l'estate scorsa, alle problematiche legate al controllo delle misure di sicurezza sanitaria per frenare la pandemia, si aggiungeranno le caratteristiche proprie di una città balneare come Riccione. L'anno scorso il Comune di Riccione ha raddoppiato gli sforzi, aderendo al progetto Mille Occhi sulla Città, che ha visto l'attivazione di un servizio di vigilanza integrata con la Polizia Locale sul territorio comunale di Riccione nelle ore notturne, dal 24 luglio al 23 agosto, in punti di osservazione fissa e dinamica. Ed è stato un progetto validissimo che ha reso possibile intraprendere azioni dissuasive soprattutto nei confronti dei ragazzini. Ma, ha ragione il sindaco Tosi, quando già da febbraio ha chiesto che vengano predisposti l'invio di rinforzi per le Forze dell'Ordine. Un anno dopo, dobbiamo muoverci per tempo quindi chiediamo da subito i rinforzi estivi". 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >