Martedė 13 Aprile19:14:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Zona rossa, sindaco di Rimini: "speranza che sia l'ultima stretta"

Gnassi: "Numeri preoccupanti che parlano più di qualsiasi altra opinione". E sollecita il governo su ristori e vaccini

Attualità Rimini | 14:49 - 06 Marzo 2021 Andrea Gnassi Andrea Gnassi.


"L'istituzione della zona rossa è stata una decisione estremamente sofferta, ma inevitabile. I numeri parlano più di qualsiasi altra opinione". Così il sindaco di Rimini Andrea Gnassi commenta la decisione dell'amministrazione regionale di porre la Romagna in zona Rossa. Il primo cittadino definisce "dati inequivocabili e francamente preoccupanti" quelli presentati dall'Ausl, mentre il virus "ha ripreso a correre con una velocità e una diffusività che non lasciano spazio a tentennamenti". Del summit di ieri (venerdì 5 marzo) tra Bonaccini, presidenti di provincia e capolughi di provincia, per ciò che concerne la Romagna, e dei dati forniti dall'Ausl, si è già riferito (Covid, Romagna zona rossa: "Quadro preoccupante". Situazione più critica nel riminese e cesenate). Tuttavia Gnassi si dice speranzoso che si tratti "dell'ultima stretta, nella consapevolezza che questi ennesimi sacrifici, insieme ad una necessaria e urgente accelerazione della campagna vaccinale, possano consentirci di guardare alla primavera ed all'estate con nuove e fiduciose prospettive".  Ma tutto dipenderà dal governo, per quanto concerne vaccini, ristori e soprattutto le richieste fatte dai comuni allo stato, richieste che sono frutto delle esigenze espresse da imprese, lavoratori e famiglie. Per ciò che concerne la chiusura delle scuole, Gnassi si dice addolorato, ma "le varianti del virus non stanno risparmiando le fasce di età più giovani", pur nella consapevolezza che non esista "un fondo che possa risarcire i nostri bambini e i nostri ragazzi per tutta l'esperienza educativa, formativa e di vita che stanno perdendo". "Siamo stanchi, colpiti al cuore, ma non si può mollare. i prossimi mesi e l'anno in corso saranno quelli dell'uscita e della ripartenza", chiosa il primo cittadino di Rimini.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >