Domenica 18 Aprile04:54:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La spiaggia si prenota in sicurezza: lettini, servizi e tanto altro tutto online grazie a ‘Beacharound’

La piattaforma cresce: novità anche nella tracciatura e interazione con i clienti post vacanza

Attualità Rimini | 07:46 - 07 Marzo 2021 Beachaound, prenotazioni in spiaggia Beachaound, prenotazioni in spiaggia.

Vacanza in Riviera? Tante incertezze e timori e si comincia a temere su come si potrà tornare a vivere la spiaggia. Già nella passata stagione le normative anticovid hanno imposto di rispettare determinate regole: distanziamento tra gli ombrelloni, sanificazione e registro delle presenze sono solo alcune delle norme che i bagnini hanno dovuto rispettare, con evidente dispendio di energie, tempo e soldi.

Quest'anno la situazione non appare migliorata, nonostante il presentarsi, finalmente, di soluzioni vaccinali con elevatissimo grado di immunizzazione, si teme che la stagione balneare possa non partire mai, memori di quanto accaduto agli impianti sciistici.

In soccorso a bagnini e turisti accorre Beacharound:  lettino, ombrellone, paletta e secchiello, tutto deciso in anticipo. Così da poter controllare il numero di ingressi, favorire il tracciamento dei contatti e seguire quindi le linee guida dell’Inail per contenere l’emergenza Covid, tutto in un click.

La startup, con sede a Cattolica, attiva da Giugno 2020 e che, già nella passata stagione, si era dimostrata fondamentale per molti comuni balneari offrendo servizi per la gestione delle spiagge pubbliche.

I ragazzi di Beacharound, Alberto Parma, Davide Cesarini e Alberto Beltrame, tutti giovani imprenditori romagnoli, durante l'inverno non sono stati con le mani in mano ma, al contrario, hanno ulteriormente incrementato le offerte proposte dalla piattaforma fornendo strumenti utili sia in periodo di pandemia sia successivamente.

LA SPIAGGIA IN UN CLICK E IN SICUREZZA

"Abbiamo compreso - commenta Parma - che questa malattia obbligherà anche i bagnini a digitalizzarsi e ad offrire servizi sempre più all'avanguardia. Il turista, l'utente per noi, ormai ha preso l'abitudine di acquistare beni e servizi tramite internet e la prenotazione dell'ombrellone non sarà differente. Tramite il nostro gestionale, online da inizi marzo, l'utente potrà scegliere direttamente l'ombrellone - o lo sdraio- comodamente da casa e pagarlo online tramite una piattaforma sicura. Questo permetterà al bagnino di gestire con più tranquillità la propria spiaggia, senza impazzire a dover spostare i turisti da una postazione all'altra”.

TURISTI INFORMATI ANCHE DOPO LA VACANZA

Ma non è tutto il bagnino ha a disposizione anche un database dei propri clienti grazie al quale, in tempi post covid, potrà interagire con loro anche durante la stagione invernale, inviando notifiche riguardo a novità e aggiornamenti o anche solo auguri per le festività. Lo stesso database può rivelarsi davvero utile per il tracciamento e, in caso, per le autorità. Poniamo esempio che “Giovanni” venga in spiaggia una domenica e il lunedì avvertisse dei sintomi e risultasse positivo: segnalandolo al bagnino, o al nostro servizio clienti, si sarebbe in grado di sapere chi, lo stesso giorno, usufruiva degli ombrelloni adiacenti  e, comunque, di tutti i bagnanti presenti quel giorno.

Ma non è tutto: i bagnini potranno tenere davvero più monitorata la gestione del proprio stabilimento, analizzando le entrate e le uscite, comprendendo quali servizi vengono maggiormente usufruiti dai turisti e altre funzioni che porteranno i bagnini ad avere una visione d'insieme della propria attività e quindi a poter meglio pianificare e organizzare il lavoro e eventuali investimenti. Tutto questo si concretizza offrendo loro una gestione più serena del tempo lavorativo."

Il gestore della spiaggia potrà gestire i pagamenti anche con pos e avrà online la mappa delle prenotazioni costantemente aggiornata, compresa l’anagrafica per eventuali comunicazioni future.
 

I ragazzi di Beacharound hanno fatto le corse contro il tempo per poter mettere online il gestionale per l'estate 2021 ma non si sono mai persi d'animo. In anni in cui si guarda ad obiettivi green, digitali e, anche, purtroppo, sanitari, questo è un successo tutto italiano.
 

(M.A.C.)

< Articolo precedente Articolo successivo >