Mercoledý 21 Aprile18:26:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, sabato la sfida in alta quota Libertas-Tre Penne

Sono la seconda e terza forza del campionato. La Fiorita affronta il Domagnano

Sport Repubblica San Marino | 13:55 - 05 Marzo 2021 Bernacci della Libertas in azione nell'ultima giornata di campionato contro il Faetano (foto FSGC) Bernacci della Libertas in azione nell'ultima giornata di campionato contro il Faetano (foto FSGC).

L’ottava giornata di Campionato Sammarinese regala uno scontro d’alta classifica nell’anticipo di Montecchio: Libertas e Tre Penne, attualmente seconda e terza forza del campionato, si sfidano in un match che può essere considerato un’ipoteca sullla post season per la squadra che eventualmente ne uscirà vincitrice. In particolar modo se ad imporsi dovessero essere i granata di Borgo Maggiore, appaiati in vetta con La Fiorita che – è bene ricordarselo – ha giocato una partita in meno rispetto a coinquilini dell’attico. Così anche il Tre Penne, pure in difetto di un incontro ma staccato di sei lunghezze dalla coppia di testa.

Anche questo fine settimana saranno trasmessi in diretta su web, Facebook e digitale terrestre (ch. 93 DTT) di San Marino RTV Sport due incontri: domani sarà possibile seguire live Juvenes-Dogana-San Giovanni, una partita carica di significati per posizioni diametralmente opposte in classifica. Quarti i rossoneri di Baffoni, quart’ultimi i ragazzi di Amati. La distanza è però minima: sono quattro punti entro i quali rientrano ben nove squadre. La piazza occupata oggi dal San Giovanni è quella che al termine della regular season permetterà di accedere direttamente ai quarti di finale di Campionato, mentre le squadre comprese tra il quinto e il dodicesimo posto dovranno affrontare un turno preliminare ad eliminazione diretta che servirà ad individuare le restanti formazioni ancora in corsa per il titolo. Il club di Serravalle dovrà fare a meno degli squalificati Franciosi e Acquarelli.

Gioca per mantenere il primato La Fiorita, ancora imbattuta in stagione: sette le vittorie ed un unico pareggio, arrivato con la Libertas peraltro nel match di ritorno degli ottavi di Coppa Titano dopo l’ampio successo per 4-0 nella gara d’andata. I gialloblù, reduci dal 3-0 rifilato al Cosmos, affronteranno un Domagnano che invece arriva dalla sconfitta col Cailungo. Cangini dovrà fare a meno di Andrea Venerucci, che sconta la seconda ed ultima giornata di squalifica, e Parma. L’incontro si giocherà allo stadio Federico Crescentini di Fiorentino.

In campo domani anche Fiorentino e Cosmos: i ragazzi di Protti hanno bisogno di un successo che manca da tre turni per mantenere intatto l’obiettivo di rientrare la tre dodici. Attualmente, insieme a Cailungo e Faetano, risulterebbero infatti tra le tre squadre per cui il campionato terminerebbe insieme alla regular season. Battere il Fiorentino significherebbe proprio agganciare i rossoblù a quota sette punti, rilanciando la propria stagione che – in questo 2021 – ha visto i serravallesi pareggiare col Domagnano nel recupero della 7. giornata e perdere con La Fiorita nell’ultimo turno. Enrico Melandri, tecnico del Fiorentino, dovrà ovviare all’assenza per squalifica di Dall’Ara.

Un potenziale successo del Cosmos non sarebbe certo malvisto dal Cailungo, impegnato domenica ad Acquaviva contro il Murata in un match che propone gli stessi scenari di quello appena descritto. Il Cailungo, con quattro punti in classifica e fresco di vittoria sul Domagnano, cerca continuità a spese dei Bianconeri, posizionati tre lunghezze più su e reduci dalla sconfitta di misura con il Pennarossa – spettatore interessato di giornata –. Bianchi tornerà a contare su Iuzzolino, mentre Gualandi è alle prese con la seconda giornata di squalifica comminata ormai lo scorso ottobre. Appiedato dal giudice sportivo anche Carnesecchi.

Può ripartire anche la stagione della Virtus, che nel corso del precedente fine settimana osservava il turno di riposo. Bizzotto non potrà contare su Giacomoni, squalificato per due giornate ad ottobre in quello che per i neroverdi è l’ultimo precedente di campionato. Di fronte non il più comodo degli avversari, vale a dire un Tre Fiori che arriva dal pareggio ottenuto col San Giovanni e ad oggi fuori dalle prime quattro piazze – nonostante una partita e due punti in meno rispetto ai rossoneri, posizionati proprio al limitare del quartetto di testa –. Esattamente tra le due troviamo proprio la Virtus, che ha già osservato il turno di riposo e in caso di vittoria salirebbe quantomeno in quarta posizione.

Se sarà condivisa dipenderà anche dalla Folgore, appaiata al club di Acquaviva con dieci punti in classifica. Sulla carta un incontro più che alla portata degli uomini di Lepri, che nello scorso turno hanno potato lo scalpo del Tre Penne con una prestazione di grande solidità. Domenica i giallorossoneri sfideranno il Faetano, ancora senza vittorie in campionato e con un solo punto in classifica, frutto anche della peggiore difesa della competizione con diciassette gol subiti in sette incontri. La squadra di Fabiani, come del resto tante altre formazioni sammarinesi, è stata però stravolta dal mercato invernale e la voglia di invertire la rotta è già stata parzialmente espressa nel confronto con la Libertas di settimana scorsa. Benché la classifica non sia delle migliori, con sei punti da recuperare in sette partite rispetto al quart’ultimo posto, nulla è ancora perduto. Sicuro assente della sfida Andrea Nucci: il capitano della Folgore, ammonito in regime di diffida con il Tre Penne, rientrerà per la 9. giornata.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >