Luned́ 19 Aprile04:56:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Povertà dilagante, vicesindaco di Rimini: "basta tagli sul welfare, aiutare chi ha bisogno"

Gloria Lisi critica le politiche di austerity europee

Attualità Rimini | 13:22 - 05 Marzo 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Aumentano cittadini e famiglie povere secondo i dati Istat, una situazione preoccupante sulla quale interviene il vicesindaco di Rimini Gloria Lisi, evidenziando che una fetta di Paese è stata colpita, "oltre che dall'emergenza sanitaria, da un'emergenza sociale che ad un anno dall'esplosione della pandemia rischia di avere ripercussioni drammatiche". Il Covid lascia il segno a Rimini non solo dal punto di vista sanitario e "a subire il peso del protrarsi della pandemia sono le famiglie monoreddito, molte delle quali con figli minori, oltre a tante persone sole che hanno una scarsa rete famigliare su cui fare affidamento".

La Lisi rassicura sull'impegno dei servizi sociali "per intercettare quelle situazioni che rischiano di sfociare nella povertà, per far sì che una difficoltà temporanea non diventi strutturale". Contributi per l'affitto e per il pagamento delle bollette, gli sgravi sulle rette dei servizi e anche la solidarietà alimentare, con la consegna di un centinaio di pacchi alimentari a settimana a famiglie e persone in difficoltà: il Comune di Rimini evidenzia quanto fatto per arginare la povertà crescente, ma questi interventi non sono sufficienti: "La pandemia infatti ha messo a nudo le debolezze originali della nostra società: un evento capace di generare crisi a livello globale colpisce in maniera più profonda le aree e gli stati che non sono riusciti, nel tempo, a rafforzare le politiche economiche e di welfare per garantire uguaglianza". La Lisi muove una critica verso l'austerity proclamata in più di un'occasione dalle istituzioni europee: il modello di austerità nelle politiche di bilancio, il patto di stabilità europeo hanno provocato la crescita delle disuguaglianze tra i cittadini. Il vicesindaco di Rimini, al contrario, evidenzia la necessità dello stato di adottare importanti politiche di welfare per sostenere la parte più fragile della popolazione, mettendo un freno ai tagli per ciò che concerne quest'importante voce di spesa dei bilanci statali e comunali. 



 

< Articolo precedente Articolo successivo >