Domenica 11 Aprile01:21:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Rugby: progetti tra spiagge e le nuove piscine del quartiere 5

Tornei notturni, centro estivo, beach rugby e tante iniziative pronte a partire

Sport Rimini | 12:13 - 04 Marzo 2021 Rappresentanza del Rimini Rugby Rappresentanza del Rimini Rugby.

Anche le attività del Rimini Rugby sono state interrotte dalla nuove disposizioni regionali. La società era pronta a rimettere la palla ovale in campo. 
Durante questo ultimo anno la società ha insediato il nuovo direttivo presieduto da Paolo Rambaldi, Rocco Benedetto e Claudia Puzone e inaugurato il nuovo polo polisportivo incrementando del 25% i soci rispetto all’anno precedente.  

Per il prossimo futuro, la società annuncia ben quattro ambiziosi progetti che hanno lo scopo di trasformare una stagione compromessa e portare il Rugby e la sua cultura alla portata di tutti. 

Il primo progetto di Rimini Rugby coinvolge i Club del Romagna Football Club ed altre Società in tornei notturni, creando di fatto un mini campionato inter-romagnolo con protagonisti Imola, Faenza, Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini, aperto anche alle altre squadre che vorranno partecipare. 

Due progetti itineranti mettono l’accento sul binomio Rugby e Spiaggia. Il primo sarà incentrato su tornei di Beach Rugby mentre il secondo - qui la novità - consisterà nell'abbinare gli allenamenti mattutini in spiaggia con un’attività per il pubblico delle spiagge romagnole, da Ravenna a Riccione. Un infopoint della società avrà il compito di spiegare le regole, coinvolgere turisti e residenti in giochi, quiz, prove e… sudati premi.  

Il quarto progetto è uno dei più attesi a Rimini: sarà un centro estivo dal 14 giugno al 13 agosto, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 13.00, dedicato a una comunità che  presto - si spera - riprenderà i suoi ritmi lavorativi,  

 
La Società punta anche al bando nazionale: "Sport di tutti - quartieri". Il bando, istituito da Sport e Salute, l’ente interno al Ministero dello Sport - mette a disposizione fondi per creare sinergie e associazionismo sportivo e permettere accesso gratuito allo sport, nella prospettiva di una massima inclusione.  

Il progetto Sport di tutti - Quartieri ha la durata di un anno e per Rimini Rugby le linee di meta sono state già individuate. Ad esempio, ci si propone di portare almeno 5.000 studenti a provare al campo, con la possibilità di aumentare significativamente gli iscritti di Rimini Rugby, di realizzare finalmente il progetto di rugby e doposcuola. Accedere al bando permetterà di ottenere una tensostruttura di circa 250 mq da utilizzare come sala polivalente, palestra, zona “Terzo Tempo”, per ospitare eventi e manifestazioni ma anche attività motorie e aggregative.  

L’accesso al bando Sport per tutti - Quartieri avrebbe una maggiore ricaduta sul territorio se associato al Progetto per la nuova piscina, presentato dell’Assessore allo Sport del Comune di Rimini Gianluca Brasini, nella zona del Parco don Bello, a monte della via Sacramora.


Rimini Rugby, per voce del suo Presidente Paolo Rambaldi, sosterrà convintamente il piano della nuova area piscine: “Con l’integrazione di polo polisportivo del rugby e del baseball e le nuove piscine, l’area di Rimini Nord, già protagonista della riqualificazione urbana, diventerebbe un polo di eccellenza e soprattutto di inclusione, a vantaggio degli oltre 33.300 abitanti e dei 9.000 studenti del Quartiere 5, ovvero Rivabella, Viserba, Viserbella e Torre Pedrera” sostiene Rambaldi. 

< Articolo precedente Articolo successivo >