Sabato 17 Aprile00:31:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ospedale Novafeltria, comitato attacca l'Ausl: no condizioni sicurezza al punto tamponi

Il comitato cittadino chiede una revisione del protocollo: "Altrimenti segnaliamo in procura"

Attualità Novafeltria | 09:25 - 03 Marzo 2021 Ospedale Sacra Famiglia di Novafeltria Ospedale Sacra Famiglia di Novafeltria.


Il comitato "giù le mani dall'ospedale di Novafeltria" chiede chiarezza all'Ausl sul protocollo in atto al punto tamponi dell'ospedale Sacra Famiglia. Il comitato cita le segnalazioni giunta da numerosi cittadini e un'interrogazione in consiglio comunale, seguita da una risposta dell'Ausl "che asseriva esserci condizioni igienico-sanitarie regolari". "A un nostro controllo", attacca il comitato, "è risultato come esistano condizioni di rischio rappresentate da spazi condivisi sia da operatori sanitari e pazienti che accedono al reparto di chirurgia, agli ambulatori di endoscopia, alla radiologia e alla senologia, sia da pazienti che con sintomi sospetti o conclamati da infezione da nuovo coronavirus, accedono per l'esecuzione dei tamponi".  Il comitato si interroga sul perché non sia stato realizzato un punto drive through al quale accedere con l'automobile, o comunque una struttura specifica all'aperto.  Il comitato cittadino chiede che sia rivisto il protocollo e che sia garantita la sicurezza, in caso contrario, "la gravità di quanto abbiamo osservato ci induce a segnalare alla Procura tale situazione", chiedendo un immediato controllo "per accertare modalità e regolarità delle prestazioni effettuate". 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >