Mercoledý 14 Aprile22:55:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riminese zona arancione scuro: negozi aperti, ma divieto spostamenti

Normativa non chiara: la denuncia di Confcommercio Rimini

Attualità Rimini | 15:08 - 02 Marzo 2021 Gianni Indino, presidente di Confcommercio Rimini Gianni Indino, presidente di Confcommercio Rimini.


Una faq della regione Emilia Romagna ha risolto il dubbio: in zona arancione scuro è possibile "l'acquisto di beni, servizi e utilità, essendo le attività economiche cosentite, così come avviene in zona arancione". Negozi aperti dunque e se gli spostamenti, all'interno del proprio comune, sono possibili, oltre che per lavoro, acquisto di beni di prima necessità o di motivi di salute, anche per l'acquisto di beni e servizi non di prima necessità.

Gianni Indino, presidente di Confcommercio Rimini, lamenta la situazione di incertezza dovuta alla normativa: “In questa prima giornata in cui anche la nostra provincia è diventata zona arancione scuro, i telefoni dei nostri uffici non hanno smesso di squillare. Ci chiamano aziende di varie categorie nostre associate, dai commercianti, agli agenti immobiliari, ai professionisti, ma anche i cittadini molto confusi dalle notizie diffuse sul nuovo provvedimento". Indino ribadisce la necessità di una chiarezza dei provvedimenti:  "Se le attività possono stare aperte, ma le persone non possono arrivarci per fare acquisti, significa essere in zona rossa. Siamo dunque in zona rossa, ma senza poter accedere ad eventuali ristori da zona rossa? Si vuole evitare di dare sostegno alle imprese non chiudendole per legge, ma di fatto impedendo loro di lavorare?". 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >