Luned́ 29 Novembre05:09:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il mondo della danza protesta in piazza Cavour, il flash mob a Rimini

Protagonisti sessanta adolescenti: "Loro dimenticati in questi tempi di emergenza sanitaria"

Attualità Rimini | 14:21 - 02 Marzo 2021 Un momento del flash mob (Valerio Zanotti) Un momento del flash mob (Valerio Zanotti).

Domenica 28 Febbraio piazza Cavour ha ospitato il Flash Mob organizzato da Sda Danza Uisp Rimini, protagonisti 60 adolescenti di sette diverse scuole che si sono dati appuntamento nel centro di Rimini non per richiedere la riapertura delle scuole, ma per formalizzare una protesta  e "portare all'attenzione di pubblico e istituzioni la propria fragilità, vitalità e il bisogno di esserci e stare insieme", spiegano gli organizzatori, "a prescindere da questo infausto momento e tutti i limiti che impone". Un gesto dimostrativo, evidenziano gli organizzatori, per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla situazione psicologicamente difficile per adolescenti e pre-adolescenti: "L'emergenza sanitaria che dura da più di un anno ha stravolto in loro quelle abitudini alle relazioni che nei giovani sono linfa vitale per una crescita sana ed equilibrata".

B-You, Off-Art, SpazioCorpo, New Grafic Ballet, H.O.P.E. for Dance, Scuola di balletto di Rimini e Accademia Antonella Bartolacci con le rispettive direttrici, direttori, insegnanti e coreografi hanno organizzato questa azione collettiva sotto l'egida di UISP territoriale Rimini e con l'accompagnamento musicale di Fabio Mina e Jon Beney.

La performance di grande impatto emotivo si è conclusa sopra parti dell'ultimo discorso del neo-presidente Mario Draghi fatto al Meeting di Rimini, frasi che con grande attenzione mettono al centro i giovani, i loro percorsi formativi e la complessa economia debitoria che erediteranno all'indomani di questa pandemia. Presenti alla manifestazione l'assessore alla Cultura Giampiero Piscaglia e la dirigente Laura Fontana, che hanno condiviso la necessità di mantenere forte attenzione sull'universo giovanile e affermato la volontà di farlo attraverso nuove iniziative culturali. 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >