Mercoledý 14 Aprile05:19:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Corruzione, San Marino promosso dal Consiglio d'Europa

Valutazione positiva nell'ultimo rapporto per la Repubblica del Titano dal Greco, organo anti corruzione del Consiglio d'Europa

Attualità Repubblica San Marino | 10:59 - 02 Marzo 2021 Palazzo del Governo a San Marino Palazzo del Governo a San Marino.

Nell'ultimo rapporto su San Marino il Greco, l'organo anti corruzione del Consiglio d'Europa, "conclude che il Paese ha attuato in modo soddisfacente 8 delle 10 raccomandazioni" ricevute nel 2016 sulla trasparenza del finanziamento ai partiti e la legislazione su specifici reati di corruzione, e decide quindi di chiudere il monitoraggio su questi temi. Tuttavia l'organo di Strasburgo "si rammarica del fatto che il traffico d'influenza non sia ancora considerato un reato penale a San Marino", e chiede alle autorità "d'agire in modo risoluto" affinché questo avvenga. Nel rapporto il Greco valuta positivamente la legge n.119 del 2 agosto 2019 "che ha modificato il codice penale per quanto riguarda i reati di corruzione", e che ora permette di perseguire i casi in cui il reato è commesso attraverso intermediari, quelli in cui il beneficio non è destinato al funzionario corrotto ma a un'altra persona, e "cosa molto importante" criminalizza la corruzione nel settore privato. Ma su quest'ultimo punto Greco ritiene necessari "ulteriori" miglioramenti affinché ricadano sotto questo reato un numero maggiore di "atti di corruzione" e la definizione di chi può essere incolpato valga per "ogni persona che dirige un ente privato o vi lavora, a qualsiasi titolo".

< Articolo precedente Articolo successivo >