Venerd́ 23 Aprile00:20:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO Firmato il protocollo per la viabilità della Valmarecchia

E' il primo passo fondamentale per pianificare interventi migliorativi della viabilità dell'entroterra

Attualità Rimini | 13:40 - 26 Febbraio 2021 Foto dalla pagina Facebook di Riziero Santi Foto dalla pagina Facebook di Riziero Santi.

E' arrivata l'attesa firma del protocollo per il miglioramento della viabilità in Valmarecchia. Oggi (venerdì 26 maggio) i sindaci dell'Alta e della Bassa Valmarecchia si sono riuniti, assieme al presidente della Provincia di Rimini Riziero Santi, per la firma, il primo passo fondamentale per pianificare interventi migliorativi della viabilità dell'entroterra.

Dal protocollo si passerà alla fase progettuale, con gli interventi che saranno poi sottoposti al vaglio delle amministrazioni comunali. Sono previsti in primis interventi sulla strada Marecchiese (progetti entro l'inizio del 2022 e lavori entro tre anni), interventi sulla strada Provinciale 14  e nuovo ponte Marecchia (progetti entro inizio 2023 e lavori entro tre anni), il collegamento tra la Marecchiese e la E-45 (tempistiche da definire). Inoltre è previsto il potenziamento del sistema di trasporto pubblico, delle ciclabili (tempistiche fissate in due anni) e il recupero dei tracciati ferroviari dismessi (interventi entro tre anni). 

La Provincia di Rimini programmerà nel proprio bilancio le risorse necessarie per la progettazione di quanto di sua competenza, mentre altre risorse verranno cercate attraverso bandi regionali, statali ed europei. Ciò che è stato definito nel protocollo verrà inserito negli strumenti di programmazione territoriale della Provincia. I comuni invece si impegnano ad assumere atti concreti e conseguenti a quanto definito dal quadro delle azioni stabilite, sia in relazione alla programmazione urbanistica, sia alla pianificazione economica finanziaria.

Soddisfatto il presidente della Provincia Riziero Santi: "Oggi, con la firma di questo accordo,  gli amministratori del nostro territorio hanno finalmente e concretamente posto le basi per un autentico miglioramento e una intelligente razionalizzazione del sistema di mobilità e viabilità della Valmarecchia, raggiungendo al contempo gli obiettivi di ridurre i tempi di percorrenza e l’inquinamento e aumentando la sicurezza stradale".

 



 

< Articolo precedente Articolo successivo >