Venerdý 23 Aprile01:35:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riminiterme riparte in sicurezza: dipendenti e collaboratori quasi tutti vaccinati

La struttura riaprirà le porte a partire dal primo marzo

Attualità Rimini | 12:11 - 26 Febbraio 2021 Il presidente di Rimini Terme Luca Ioli Il presidente di Rimini Terme Luca Ioli.


Sta per terminare la vaccinazione dei dipendenti e collaboratori delle Terme di Rimini, che coinvolge circa 80 persone. Con questo ulteriore tassello, che si aggiunge alle diverse iniziative messe in campo negli ultimi mesi per il contenimento del virus, RiminiTerme è pronta a ripartire in totale sicurezza

Da lunedì 1 marzo la struttura riattiva le prestazioni relative a bagni, fanghi, cure inalatorie e per vasculopatie. Servizi che si aggiungono a quelli relativi alle visite mediche, al centro di fisioterapia e riabilitazione, al poliambulatorio per visite specialistiche ed esami di diagnostica, all’attività terapeutica in acqua e a quella motoria e ai trattamenti estetici, attivi già da gennaio.

Tutti saranno erogati in sicurezza attraverso l’applicazione del protocollo “Terme Sicure” varato dalla Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale, nel rispetto delle linee guida nazionali e regionali per il contenimento della diffusione del contagio, che comprendono la misurazione della temperatura all’ingresso, l’obbligo della mascherina, la sanificazione delle mani, il mantenimento della distanza e tanti altri accorgimenti. 

“Chiudiamo un anno, il 2020, che è stato ovviamente molto difficile» - dichiara il presidente di Riminiterme Luca Ioli, che prosegue “Ci siamo però da subito attivati per mettere la struttura in condizione di massima sicurezza ed essere pronti per ripartire.  Questo 2021 ci vede preparati per il rilancio e abbiamo in serbo diversi progetti. Essere un presidio sanitario ci aiuta, dato che la quasi totalità dei nostri dipendenti si sta vaccinando ad ulteriore garanzia per una riapertura in sicurezza.” 
Il punto di forza di Riminiterme è senz’altro la posizione, con l’affaccio diretto sul mare. Un luogo affascinante, un po’ vintage e al contempo molto attuale, dotato di servizi per il benessere accanto alle aree più propriamente terapeutiche, la talassoterapia, le 4 piscine di  acqua marina ad una temperatura che varia dai 30 ai circa 34 gradi; l’Acqua Miramare propria di Riminiterme,  la cui sorgente è situata a poche centinaia di metri dallo stabilimento viene usata nei reparti per le cure termali.

Già negli ultimi anni Rimini Terme è stata oggetto di una radicale trasformazione: da terme tradizionali a centro termale di ultima generazione. “Siamo le ‘Terme del Mare’, con un legame profondo con la città, il territorio, la spiaggia, il mare e nell’appartenenza alla filiera del turismo con proposte che completano l’offerta nei confronti dell’ospite e dei viaggiatori”.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >