Mercoledė 21 Aprile19:13:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Assalto a furgone portavalori, per i sindacati rischio escalation con crisi economica Covid

I sindacati chiedono tutela per il settore delle guardie giurate, sempre più esposte a pericoli

Attualità Riccione | 13:35 - 24 Febbraio 2021 Il furgone portavalori depredato in via Corridoni nella mattinata di martedì (23 febbraio) Il furgone portavalori depredato in via Corridoni nella mattinata di martedì (23 febbraio).

Le Segreterie Territoriali di Fisascat Cisl Romagna, Filcams Cgil Rimini, Uiltucs Emilia Romagna esprimono in una nota preoccupazione sulle condizioni di sicurezza per le guardie giurate. L'allarme è rilanciato in riferimento all'assalto al furgone del trasporto valori, dell'istituto di vigilanza di Coopservice, che ieri mattina (martedì 23 febbraio) è stato depredato, davanti all'ufficio postale di via Corridoni a Riccione. I sindacati evidenziano il tracollo del tessuto economico territoriale a causa della pandemia, un fattore che rende il lavoro delle guardie giurate "sempre più esposto a gravi episodi di questa natura che possono mettere in pericolo la vita di questi lavoratori". Chiedono così modifica della normativa che ora prevede l'impiego limitato a due sole guardie quando il denaro non supera certi massimali: "l'episodio di Riccione dimostra che non è l'importo a demoralizzare gli assalitori". Infine i sindacati esigono certezze sul rinnovo del contratto nazionale per i lavoratori della vigilanza privata e servizi fiduciari, che in provincia di Rimini sono 150, contratto scaduto da ormai 5 anni. 


 

< Articolo precedente Articolo successivo >