Mercoledý 01 Dicembre22:59:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ricarica artificiale della falda, la Provincia di Rimini pubblica i dati del monitoraggio

Attualità Rimini | 12:19 - 17 Febbraio 2021 Ricarica artificiale della falda, la Provincia di Rimini pubblica i dati del monitoraggio


“Per aumentare la disponibilità idrica della conoide del Marecchia – spiega il presidente della Provincia di Rimini, Riziero Santi -, che assieme alla diga di Ridracoli è la principale fonte di approvvigionamento di acqua potabile del territorio riminese, circa 30 Mmc/anno, è stata progettata e poi realizzata la ricarica artificiale della falda, attraverso l’immissione di acqua proveniente dal canale consorziale dei Mulini nell’invaso dell’ex cava In.Cal System situata nel Comune di Rimini. Il progetto è stato realizzato da Regione Emilia-Romagna, Comune di Rimini, Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità–Romagna, in collaborazione con la Provincia di Rimini e altri enti del territorio. La ricarica, con finalità sperimentale, è iniziata nel febbraio 2014 e terminata nel gennaio 2016, per poi proseguire negli anni successivi, in considerazione del buon risultato ottenuto. L’andamento dei livelli di falda della rete di monitoraggio ha dimostrato esserci un innalzamento dei livelli idrici, maggiore in prossimità del lago e via via in diminuzione allontanandosi da esso. Si è riscontrato anche un trend in diminuzione del contenuto di nitrati in falda, contemporaneo all’inizio della ricarica della conoide nell’area più prossima all’invaso, a dimostrazione della capacità di diluizione dei nitrati che sappiamo rappresentare una grave fonte di inquinamento".
 

Nella pagina web dedicata a SITUA sul portale della Provincia di Rimini sarà inserito il link per accedere ai report regionali redatti annualmente, oltre al link per visualizzare i dati della rete di monitoraggio, attiva dal 2001. 

< Articolo precedente Articolo successivo >