Giovedė 04 Marzo15:42:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio D, Rimini contestato nella rifinitura al Neri. Nel derby out Gomis

Il tecnico Ricchiuti: 'Non hanno fatto nulla di male i tifosi, a ragione pretendono di più. Serve più rabbia'

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 12:42 - 13 Febbraio 2021 Adrian Ricchiuti (foto Venturini) Adrian Ricchiuti (foto Venturini).

Ci hanno pensato i tifosi a scaldare la giornata fredda della vigilia della partita di domenica, il derby contro la Marignanese Cattolica (ore 14,30). Una quarantina di supporter biancorossi, infatti, si è infilata in qualche modo all'interno del Romeo Neri manifestando il loro dissappunto per il cammino deludente della squadra biancorossa reduce dal ko sul campo del fanalino di coda Ghivizzano. E' stato fatto esplodere un grosso petardo, è stato srotolato uno striscione eloquente: “Fuori i coglioni o fuori dai coglioni”. Insomma, una contestazione vera e propria.

“Non hanno fatto niente di male, non hanno insultato nessuno, non hanno fatto casino. Hanno solo manifestato il lorom disappunto. Pretendono di più come pretendiamo tutti quanti. I giocatori, come il sottoscritto, dobbiamo capire cosa vuole questa città e la tifoseria - è il commento di Adrian Ricchiuti - . Se non tiriamo fuori la rabbia domani non abbiamo capito il nostro lavoro, i tifosi hanno ragione perché non stiamo dando il massimo fino adesso. Dobbiamo farli ricredere".

LA PARTITA Assente Gomis per un guaio muscolare (si teme uno stiramento) oltre a Sambou, Simoncelli, a quanto pare Capicchioni (ma la lista dei convocati questa volta non è stata diramata: pretattica?). A centrocampo rientrerà Ricciardi probabilmente al fianco di Valeriani e Pari (ma è disponibile anche Lugnan). La novità certa è lo schieramento a quattro in difesa. Dice Ricchiuti: “E' una partita difficile, ma penso di averla preparata bene in settimana. Dobbiamo cercare di vincerla perché giochiamo in casa e veniamo da una grave sconfitta in trasferta. Non dobbiamo avere la frenesia di cercare subito la vittoria, ma fare quello che abbiamo preparato”.

Nei prossimi 20 giorni il Rimini giocherà quattro volte su cinque in casa. Un calendario da sfruttare...

“Dobbiamo pensare partita dopo partita e basta. I ragazzi lo sanno che domani sarà una battaglia perché loro vengono da una vittoria in extremis con il Forlì e saranno motivati, ma noi saremo ancora più motivati”.

Che è successo nel match contro il Ghivizzano dove ha cambiato parecchio?

“In sostanza ci è mancata la reazione dopo il gol dello svantaggio, i pesi leggeri sul campo pesante non c'entrano. Anche chi ci ha fatto gol non era un gigante...Nel derby voglio vedere soprattutto una carica agonistica, che non può mancare altrimenti non si va da nessuna parte. Voglio vedere i miei giocatori uscire dal campo con la bava alla bocca. Ma dobbiamo fare meglio anche sul piano del gioco, attaccare con più uomini: una squadra come il Rimini non può segnare così poco”.

LE ALTRE Oltre a Corticella-Mezzolara e Sammaurese-Lentigione, salta il match Forlì- Bagnolese rinviato a data da destinarsi per impraticabilità dello Stadio Tullo Morgagni a causa della neve caduta.

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >