Sabato 27 Febbraio02:43:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, Libertas scatenata: dal Gabicce Gradara ingaggiato Andrea Grassi

Il centrocampista è l'ultimo rinforzo per l'ambiziosa squadra di Papini. Il tecnico: "La rosa è di qualità"

Sport Repubblica San Marino | 15:44 - 09 Febbraio 2021 Andrea Grassi Andrea Grassi.

Altro bel colpo della Libertas, il club che partecipa al campionato interno sammarinese (è al comando nel proprio girone assieme a La Fiorita con 15 punti con un bottino di cinque vittorie e una sconfitta). Il club presieduto dal presidente Massimo Ghiotti e direttore Paride Andreoli ha definito nelle ultime ore l'ingaggio del centrocampista Andrea Grassi, classe 1993, proveniente dal Gabicce Gradara (Promozione Marche) di cui da anni è un pilastro.

Un giocatore che mister Papini conosce a fondo il giocatore per averlo allenato proprio a Gabicce due stagioni fa e in grado di accrescere la qualità già buona della rosa del clubi Grassi, nel mirino anche del Fiorentino, ma ha optato per la Libertas che a questo punto ha mire di lottare per il titolo e di potersi qualificare per una competizione europea. Sbrigate le visite mediche, Grassi sarà a disposizione per il primo allenamento nel fine settimana.

“Finalmente torno a giocare, tra uno stop e un altro è ormai un anno che sono fermo – le prime parole di Grassi - Mi devo togliere un po' di ruggine. E' una esperienza nuova per me, affascinante perchè può darmi l'opportunità di annusare il calcio internazionale, dei miei nuovo compagni conosco solo Francesco Sartori che è stato mio compagno alla Fya Riccione, ma so che la rosa è formata da bravi giocatori e il club è ambizioso. Il fatto di conoscere il metodo di lavoro di mister Papini mi sarà di aiuto. So che la concorrenza è agguerrita, del resto la concorrenza è stimolante per tutti. Non vedo l'ora di cominciare”.

Da parte sua sottoliena mister Papini: “Con l'arrivo di Grassi e quello di un terzo portiere la rosa è ricca, al completo. Siamo in 25, il numero giusto per affrontare la stagione alle porte. Grassi va ad aggiungersi ad un centrocampo già molto forte ed ora la concorenza sarà ancora più tosta: con Righini, Beretti, Golinucci, Narducci, Sopranzi, Ulizio e appunto Grassi, ho l'imbarazzo della scelta. Grassi è un giocatore polivalente, può ricoprire tutti i ruoli del centrocampo e all'occorrenza anche quello di centrale difensivo, ha qualità, bravo in fase di impostazione e non solo. La società ha fatto un grande sforzo per assicurarmi una rosa di valore, ora la parola va al campo”.

< Articolo precedente Articolo successivo >