Marted́ 09 Marzo10:45:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Controlli sui rifiuti e sanzioni: Riccione conferma accordo con Giacche Verdi e Gev

Le Gev potranno procedere per l'identificazione dei trasgressori, poi sanzionati dalla Polizia locale

Attualità Riccione | 14:25 - 09 Febbraio 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Rinnovato l'accordo tra l'amministrazione comunale di Riccione con l'associazione nazionale "Giacche verdi" e con le guardie ecologiche volontarie della provincia di Rimini, per la tutela dell'ambiente e il decoro urbano.

Per ciò che concerne l'accordo con le gev, che durerà fino al termine del 2021, con un contributo economico di 4000 euro, l'obiettivo in particolare è rafforzare la lotta allo scarico abusivo dei rifiuti e controllarne il corretto conferimento da parte degli utenti. In particolare, in base agli accordi firmati, le gev potranno procedere alla verbalizzazione delle infrazioni in materia dei rifiuti nei casi previsti dalla convenzione al controllo dell’attuazione delle norme del Regolamento Comunale del Verde Urbano; al controllo selettivo e non generalizzato, dei sacchetti contenenti rifiuti e del materiale ingombrante abbandonati, con particolare attenzione nelle zone del territorio comunale dove con maggior frequenza avvengono abbandoni, verificando la effettiva compatibilità del rifiuto con la scelta del contenitore; infine procedendo all’accertamento dell’identità del trasgressore per imporre la relativa sanzione mediante la collaborazione della Polizia Locale. 

Continuerà fino al termine del 2021 la collaborazione con l'associazione nazionale Giacche Verdi Onlus, Raggruppamento Emilia Romagna, gruppo provinciale di Rimini, volta al controllo e all'accertamento di comportamenti non corretti che comportino l’applicazione di sanzioni pecuniarie e a sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche ambientali con un contributo forfettario di 4 mila euro.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >