Martedý 09 Marzo11:43:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Elogio al basso elettrico: ecco il nuovo Ep di Michele Fraternali, tutto made in Novafeltria

Si intitola "In The Bass Room" ed è una composizione tutta dedicata allo strumento

Attualità Novafeltria | 11:46 - 09 Febbraio 2021


Può uno strumento spesso definito erroneamente “complementare” diventare protagonista assoluto di un intero progetto musicale? La risposta è tutta racchiusa nell’ultima, ambiziosa e innovativa opera dell’artista novafeltriese Michele Fraternali, bassista polivalente classe 1991. Il suo nuovo Ep “In The Bass Room, prodotto dal sammarinese Nicola Rosti e disponibile su tutti i digital stores (Spotify, iTunes, Amazon Music…) è un minuzioso e ricercato lavoro di “solo basso”, in grado di portare emozioni e suggestioni alle orecchie di qualunque tipo di ascoltatore. Un viaggio armonico e sensoriale che vale davvero la pena percorrere.

Cinque brani che differiscono tra loro per stile, suono e tecnica d’esecuzione, corredati dal videoclip del singolo “October”, realizzato da Andrea Parolo e disponibile su YouTube. «La mia “missione” è proprio questa: molto spesso il basso elettrico viene visto come uno strumento da “dietro le quinte”. Con questo progetto vorrei dargli il giusto riconoscimento, decontestualizzandolo dalla propria funzione unicamente ritmica e armonica e rendendolo l’attore protagonista della musica. Il mio è un elogio a questo compagno di avventure che è con me da tutta la vita, una sintesi della ricerca musicale che ho sviluppato negli anni attraverso le esperienze con diversi progetti ai quali ho partecipato».

Negli ultimi anni Fraternali ha collaborato con il progetto “Es Nova”, collettivo di ricerca musicale estemporanea di San Marino; mantiene inoltre collaborazioni con cantautori del panorama riminese (Antonio Toni, Alberto Bastianelli) e con il “MAG’s Project” (assieme al batterista Franco Caforio, ex Litfiba), oltre a portare avanti i progetti “Liquid Session Trio” (trio di musica improvvisata a stampo Blues, Funk e Fusion) e “B+Positivo” (un duo basso e voce). «Questo Ep riassume la mia filosofia musicale, è un percorso che inizia seguendo una logica compositiva ben strutturata per poi inoltrarsi, fino al termine, verso quell’espressione più “pura” che le attribuisco: quella musica fatta di sensazioni che nascono nel momento in cui vengono suonate improvvisando. All’inizio temevo che il target d’apprezzamento si limitasse esclusivamente agli addetti ai lavori o ad altri virtuosi e ricercatori di questo strumento. Invece ho realizzato quello che mi ero prefissato con questo lavoro, ossia coinvolgere e incuriosire anche quegli ascoltatori non particolarmente abituati a composizioni così tecniche e insolite nell’immaginario collettivo. Voglio ringraziare per questo il mio compare Nicola Rosti per la produzione, mixing, mastering e recording; Etery Studio per la fotografia; Alexios Ciancio per le grafiche e layout; Andrea Parolo per la realizzazione del videoclip e Ferruccio Fraternali per il sito web».
 

Nicola Guerra

< Articolo precedente Articolo successivo >