Sabato 27 Febbraio01:23:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rotta balcanica, dal Riminese una cucina per aiutare i migranti prigionieri di neve e freddo

Sarà destinata al campo profughi di Bihac ed è stata acquistata grazie a una raccolta fondi

Attualità Rimini | 12:46 - 08 Febbraio 2021 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Ad appena una settimana dal lancio della campagna raccolta fondi di Petroltecnica, Banca Malatestiana e Incontri del Mediterraneo, è già stata raggiunta la somma necessaria per l’acquisto della cucina da campo da 3500 euro che sarà spedita nel campo migranti di Bihac, in Bosnia ed Erzegovina, una tappa della drammatica rotta balcanica. Ancora una settimana (entro il 15 febbraio) per raccogliere altri 3 mila euro con cui comprare kit igienico/sanitari da distribuire agli ospiti dei campi, dove ad oggi manca acqua e luce. I fondi verranno inviati e gestiti dall’associazione Ipsia Bih Acli/Caritas che operano sul campo, in collaborazione con la Croce Rossa di Bihac.
Le donazioni sono da versare sul conto intestato all’associazione Michele Pulici

IBAN IT06S0709024101012010187301

Causale: per i migranti di Bihac
 


     

< Articolo precedente Articolo successivo >